VOGUE FASHION’S NIGHT OUT. GAZEBO ANTICONTRAFFAZIONE IN PIAZZA SAN CARLO

Comandante Barbato e assessore Rozza: “Informare è importante per fermare commercio illegale”

Milano, 17 settembre 2016 - Martedì 20 settembre, in occasione della Vogue Fashion’s Night Out, torna in piazza San Carlo il gazebo anticontraffazione della Polizia locale di Milano. L’iniziativa, che ha lo scopo di informare i cittadini sui pericoli legati all’acquisto di prodotti con marchio contraffatto, è promossa da Federmodamilano (Confcommercio Milano) ed è realizzata in collaborazione con l’Unità antiabusivismo della Polizia locale.
L’impegno della Polizia locale per contrastare la produzione e il commercio di prodotti contraffatti e proteggere i marchi italiani e stranieri è molto consistente. Da gennaio ad agosto sono stati effettuati complessivamente 2.031 sequestri (penali e amministrativi) per un totale di 743.333 pezzi e sono state denunciate all’Autorità giudiziaria 92 persone. Inoltre sono state accertate 1.014 violazioni amministrative per vendita di merce senza autorizzazione.
La Polizia locale, che ha un nucleo di agenti specializzato nella lotta alla contraffazione e all’abusivismo commerciale, svolge un’importante attività investigativa che a partire dalla vendita al dettaglio dei prodotti, dai negozi alle bancarelle dei mercati rionali, è stata in grado in molte occasioni di risalire lungo la complessa filiera governata da racket internazionali, portando alla luce centri di produzione e distribuzione della merce (laboratori, magazzini all’ingrosso, centri di stoccaggio). Quotidianamente è impegnata in un'incessante attività di controllo dei venditori abusivi nelle principali arterie commerciali, nei mezzanini delle metropolitane e in occasione di fiere e mercati rionali.
“Acquistare prodotti falsi – spiega il comandante della Polizia Locale, Antonio Barbato - significa alimentare il lavoro sommerso e lo sfruttamento, anche minorile. Inoltre comporta gravi rischi per la salute. Tali prodotti sono spesso di scarsa qualità e non sono conformi agli standard imposti dalla normativa”.
“Informare correttamente i cittadini è importante – aggiunge l’assessore alla Sicurezza Carmela Rozza – per far sì che i loro comportamenti siano consapevoli. Anche grazie alla loro scelte e al rifiuto di acquistare merce contraffatta sarà possibile limitare il commercio illegale, che specula sulle necessità dei soggetti più deboli e danneggia i commercianti onesti”.

Commenti

Eventi News 24 - Notizie online