Pizza World Cup 2016

Apre a Roma il Pizza World Cup 2016

Tantissime le richieste di iscrizione già giunte

Tutto è pronto per il taglio del nastro di partenza del Pizza World Cup 2016, che come di consueto nel mese di ottobre dà vita ad una affascinante gara con la partecipazione di centinaia di pizzaioli provenienti da tutte le regioni d’Italia e da tutti gli stati del mondo. Come da anni, sarà il Palacavicchi di Roma Ciampino ad ospitare questa XIII edizione del Campionato mondiale della pizza, che nelle intere giornate del 4 e 5 ottobre vedrà gareggiare i tanti pizzaioli che accorreranno alla gara ufficiale organizzata da Follie Production ,diretta da Mario Folliero, segretario generale dell’Unione Europea Pizzaiuoli Tradizionali & Ristoratori, che vede alla presidenza il Dott. Cav. Alfredo Folliero, fondatore dell’Uept&R. Questo sodalizio, da anni si è affermato nel mondo per aver portato, seriamente, avanti il discorso pizza in tutti i suoi valori, cominciando dalla formazione degli artefici di vere pizze e passando all’organizzazione di numerosi eventi che annualmente realizza nel mondo della pizza i quali vedono come manifestazione clou di tutte questo evento di quasi fine anno.   Le due giornate intense di gare, che prevedono la presenza di un gran pubblico oltre i pizzaiuoli, saranno condotte dal maratoneta degli speaker Enzo Calabrese, che con grande professionalità, come per negli anni addietro, presenterà le due giornate di gara e tutti i concorrenti con un tocco di classe e bravura accompagnandoli fino alle premiazioni. Oltre alle pizze in tutte le loro varianti specialità e categorie, i partecipanti anche a più d’una categoria che il campionato prevede, compresa quella particolare ed originale per un torneo denominato ”Spaghetto d’Oro” che il gran maestro pizzaiuolo Alfredo Folliero ha voluto inserire proprio a rappresentare la completezza di due piatti tradizionali che contrassegnano, distinguono e pubblicizzano l’Italia per la loro eccellenza, troveranno in questo campionato, più d’ogni altro, l’opportunità di esprimere il meglio della loro professione.  Non è a caso l’utilizzo del titolo professione applicato ai pizzaioli della scuola di Folliero, visto il suo grande battersi per dare questa qualifica a veri pizzaioli. All’uopo il gran maestro della pizza ha invitato ad essere presenti all’evento il senatore Bartolomeo Amidei e la senatrice Paola Pelino, che hanno presentato il disegno di legge per il riconoscimento della qualifica professionale del pizzaiuolo, voluto dallo stesso Folliero, e per il quale si stanno battendo per giungere all’approvazione legislativa. La kermesse romana, prevede anche la partecipazione dell’on. Paolo Russo, dell’avv. Raffaele Iervolino, di Vincenzo Pepe presidente di Fare Ambiente, degli attori Susanna Mendoza e Vincenzo Soriano ed ancora di Antonio Sasso direttore editoriale del quotidiano “ROMA” il più storico giornale del mezzogiorno d’Italia nato nel 1862, come anche di illustri ospiti del settore quali Antonio Pace presidente dell'Associazione Verace Pizza Napoletana (AVPN) e Antimo Caputo sponsor dell’Uept&r con il suo Molino Caputo, noto nel mondo per le sue farine. Presente, come in altre occasioni e comunque fortemente partecipativa alla vita dell’Uept&r, la Swiss School of Management che ha assegnato al Dott. Alfredo Folliero, Mario Amedeo Folliero e Augusto Folliero,  la Leadership Award della Swiss School of Management  con la motivazione: “Per aver divulgato la Pizza nel mondo” e la dicitura “Upon recommendation of the Academic Senate and the Authority of the Board of Directors, this Institute honors” ed ultimamente al mitico Alfredo anche  la Masterclass in Gestione Manageriale e Qualitativa della Ristorazione. La gara di quest’anno prevede per tutti i pizzaiuoli l’opportunità di partecipazione anche a tutta la larga e assortita varietà di gare in programma, ben 17 “batterie”. Una qualificata giuria presieduta dalla discepola dell’Associazione internazionale dei Discepoli August Escoffier, Flavia Ferraro, e dal giornalista enogastronomo Giuseppe De Girolamo anche lui Discepolo di August Escoffier  oltre che Prefetto per la Campania dell’Accademia Italiana di Gastronomia Storica, comprendente fra gli altri dei grandi maestri pluridecorati in campionati nazionali e mondiali come Umberto Fornito,  valuteranno l’operato dei concorrenti per determinarne, attraverso il voto, i vincitori delle varie categorie ed anche il super vincitore finale. Come sempre l’affiatata famiglia Folliero, parteciperà compatta per organizzare il massimo della riuscita della manifestazione, oltre che con Alfredo Folliero e suo figlio Mario, anche con la figlia Tiziana P. R. ed addetta alla segreteria, la moglie Flavia Ferraro, che lo coadiuva alla vice presidenza ed anche gli altri due figli Augusto e Daniela Folliero nota professionista, avvocato del foro romano. A termine delle due intensissime giornate di gara verranno premiati i vincitori, in un suggestivo scenario finale che accompagnerà la consegna di targhe e coppe, concludendo il tutto con una tradizionale cena di gala. Le classifiche finali, con la grande trasparenza che contraddistingue questo sodalizio, verranno esposte sul sito www.pizzaworldcup.it www.unionepizzaiuolitradizionali.it  nei giorni seguenti alla manifestazione.

Giuseppe De Girolamo

Commenti

Eventi News 24 - Notizie online