FRAU SACHER MASOCH - TEATRO DEI CONCIATORI - 23 settembre | 2 ottobre 2016 @TEATRODEICONCIATORI

TEATRO DEI CONCIATORI
C.U.T. – Contemporary Urban Theatre - 100% TAGLIO CONTEMPORANEO

23 settembre | 2 ottobre 2016
silvana de santis
FRAU SACHER MASOCH
di Riccardo Reim
con Silvana De Santis
Regia di Riccardo Reim
Direzione: Antonio Serrano


Dal 23 settembre al 2 ottobre 2016 al Teatro dei Conciatori sarà in scena uno spettacolo che ha fatto la storia del teatro, in omaggio a Riccardo Reim: FRAU SACHER MASOCH
di Riccardo Reim. Antonio Serrano dirigerà Silvana de Santis nello spettacolo scritto e diretto nel 1990 da Riccardo Reim seguendo quelle che furono le indicazioni lasciate sul copione dal regista scomparso il 5 dicembre 2014.

La squallida saletta d’attesa si una stazioncina del nord Europa sperduta fra la neve: una donna non più giovane né bella, infagottata in cenci che sembrano avanzi di sfarzose toilettes, è seduta in un angolo, intirizzita dal freddo. Attorno a lei, bagagli di fortuna, vecchie cappelliere legate alla meglio con nastri scoloriti e pezzi di spago…Una fuggiasca? Una pitocca? Un’avventuriera in ribasso? Niente di tutto questo, o meglio, tutto questo e ancora di più: si tratta di Wanda von Sacher –Masoch (al secolo Aurora Rümelin), ex moglie del celebre scrittore Leopold von Sacher-Masoch, dai cui libri – e abitudini sessuali – Kraft-Ebing fece derivare il termine “masochismo”. La donna parla, borbotta, affabula, canta nostalgiche canzoni o impertinenti strofette cariche di doppi sensi rivolgendosi a personaggi (veri? Immaginari?) che le passano accanto, soverchiata dalla necessità di parlare…

E’ una storia d’amore quella che le esce di bocca: una pazzesca, incredibile, sgangherata, imbarazzante, struggente storia d’amore che corre sul filo sottile di una lucida follia.
Basato sulle autentiche Confessioni che Wanda scrisse nel 1906, lo spettacolo di Riccardo Reim (interpretato da Silvana De Santis) esplora con divertita ironia ma anche con curiosa partecipazione i meandri e i retroscena insospettabili di un rapporto ‘particolarissimo’ ma immerso nel tran-tran quotidiano di un’0agiata famiglia borghese, dove il ‘vizio’ riesce tranquillamente a convivere – basta stabilirne orari e modalità – con l’educazione dei figli, il lavoro o il tempo di cottura di un tacchino.

TEATRO DEI CONCIATORI - Via dei conciatori, 5 – 00154 ROMA
Tel. 06.45448982 – 06.45470031 - info@teatrodeiconciatori.it - http://www.teatrodeiconciatori.it/
TIPOLOGIA BIGLIETTI: € 18,00 + tessera obbligatoria di 2 €
ORARIO SPETTACOLI: dal martedì al sabato ore 21,00 domenica ore 18,00
RIDUZIONI PER I LETTORI DI PERSINSALA, SALTINARIA, GUFETTO, MEDIA&SIPARIO

Commenti