CORSO DI ALTO PERFEZIONAMENTO PER CANTANTI LIRICI: DOCENTE PRINCIPALE MIRELLA FRENI CORSO DI ALTO PERFEZIONAMENTO PER CANTANTI LIRICI: DOCENTE PRINCIPALE #MIRELLAFRENI

È iniziato presso il Teatro Comunale Luciano Pavarotti il corso di
CorsoFormazioneCantantiLirici_ph@RolandoPaoloGuerzoni
alto perfezionamento rivolto a cantanti lirici che vede Mirella Freni quale docente principale nel contesto di un'offerta formativa che comprende anche lezioni di arte scenica, affidate al regista modenese Stefano Monti, e tecnica dell'attore realizzata in collaborazione con Emilia Romagna Teatro. Il corso, presentato in partenariato con il Comune di Modena, si inscrive nel più ampio contesto di un programma di promozione di Modena città del Belcanto e di valorizzazione delle eccellenze e della tradizione lirica cittadina al quale si affianca la fondamentale collaborazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. La formazione superiore nell'ambito dello spettacolo apre anche un nuovo capitolo dell'attività del Teatro, a fronte di un accreditamento all'insegnamento ottenuto dalla Regione Emilia Romagna a ottobre 2015, pensato dal Comunale a completamento di una capacità produttiva nell'allestimento di spettacoli operistici che lo classifica fra i Teatri di Tradizione più vitali a livello nazionale.
“Oggetto del corso e della relativa realizzazione pratica – dice Aldo Sisillo, direttore del Teatro Comunale che per gli studenti tiene lezioni di diritto e legislazione dello spettacolo -, sono anche gli elementi caratteristici dei rapporti e delle modalità relazionali tipiche dell'ambiente lavorativo e inevitabilmente escluse dal percorso in classe che il cantante svolge nei consueti centri di formazione. Fra queste, i rapporti con i colleghi, con il personale di palcoscenico, con l'amministrazione, con l'orchestra e il direttore, nonché fattori psicologici ed emotivi connessi allo stress legato al rapporto col pubblico e ai tempi dell’effettiva messa in scena dell'opera”. Una parte importante del programma, fortemente improntato alla formazione professionale, è rappresentata infatti da uno stage che si concluderà, insieme al corso, il 22 dicembre e durante il quale i cantanti saranno impegnati in tutte le fasi di produzione e di prova dell’atto unico Gianni Schicchi di Giacomo Puccini. L'opera, con la regia di Stefano Monti, andrà in scena a gennaio 2017 grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio.
In seguito alla valutazione delle molte richieste giunte da aspiranti studenti di tutte le nazionalità, la selezione finale si è svolta lo scorso luglio attraverso l'audizione dal vivo al Teatro Luciano Pavarotti alla presenza di Mirella Freni ed ha accolto 14 studenti fra italiani, cinesi, australiani, turchi, israeliani e giapponesi, arrivati nella nostra Regione per amore della lirica. Il corso, tranne una piccola quota di iscrizione, è gratuito ed è stato finanziato dalla Regione Emilia Romagna co-finanziato con risorse del Programma Operativo Fondo sociale europeo 2014/2020.

Commenti