Con Tassoni alla conquista del Cocktail più originale e gustoso @Tassoni #Tassoni

22 concorrenti per una gara avvincente svoltasi a Ercolano


Una simpatica, quanto suggestiva gara tra barmen e barlady, si è svolta ad Ercolano nell’incantevole Villa Campolieto, che tra lo scenario del golfo di Napoli, reso ancor più vivo e ridente dal sole partenopeo, ha offerto agli ospiti organizzatori della “Tassoni”, ai concorrenti e agli invitati una giornata di gioiosi momenti indimenticabili. La nota azienda di Salò (BS) “Cedral Tassoni” che dal 1793, con la sua famosa Cedrata e poi con tanti altri prodotti si è resa apprezzata nel mondo, ha scelto anche e soprattutto la Campania per promuovere ulteriormente le sue specialità, vuoi perché Elio Accardo amministratore delegato dell’azienda è originario proprio di queste terre, ma soprattutto perché la Tassoni ha partecipato ai fondi per la ristrutturazione delle ville vesuviane ed appunto Villa Campolieto alla quale tiene tanto.

La prestigiosa residenza nobiliare del "Miglio d'Oro", edificata nel 1755 e riprogettata da Luigi Vanvitelli otto anni dopo, oggi centro per le arti, la cultura e lo spettacolo della Fondazione Ente Ville Vesuviane, ha visto così la possibilità di tornare al suo antico splendore dopo il restauro - disposto dalla stessa Fondazione e finanziato dal Mibact con fondi Poin - che ne ha ricostruito ambiente e giardini. La rinascita di Villa Campolieto inaugurata nello scorso mese di giugno, è stata curata dall'architetto Paolo Romanello, direttore generale della Fondazione e già autore del primo e storico recupero della Villa (durato sei anni, dal 1978 al 1984) che salvò il sito dal degrado e dell'abbandono. 
Presenti alla manifestazione, l’organizzatore Danilo Bellucci, la proprietà di Cedral Tassoni, con Michela Redini, Elio Accardo amministratore delegato, Tiziana Damioli ufficio commerciale e marketing, Giammaria Ambrosi responsabile vendite Italia Canale on-trade, un gran numero di giornalisti, numerosi barmen di varie associazioni, pubblico invitato e sostenitori dei concorrenti giunti in 22 per la grintosa gara.
Il concorso tra gli artisti del buon bere miscelato denominato “quante cose al mondo puoi fare…-Cocktail Tassoni… LA SFIDA!” ha preso il via, presentato dai barman Michele Di Carlo e Francesco Conte titolare del famoso e singolare Shaker Club di Aversa, nel primo pomeriggio per terminare dopo l’esibizione dei concorrenti, che si sono sfidati partecipando a batterie da tre elementi per volta, proponendo de visu l’esecuzione dei loro drinks che sono stati valutati da una esperta giuria. Hanno partecipato alla gara Andrea Giari, Francesco Ruocco, Antonio Fraschetti, Augusto Don Santos, Fabio Pinto, Salvatore Mortella, Carlo Gardiello, Edda Fiore, Nunzia Petrone, Christopher Rovella, Alessio Vanzanella, Roberta Piccolo, Raffaele Pinto, Michele Picone, Renato Pinfildi, Andrea Pinto, Salvatore Capozzi, Salvatore Scamardella, Carmine De Rosa, Amedeo Padula, Marco Cellulare e Mauro Cortese. Dopo il conteggio dei voti, attribuiti dai giurati ai cocktalils proposti dai concorrenti, con la partecipazione alla conta dei risultati finali della super campionessa barlady Anna Di Sandro che ha dato lustro all’Italia vincendo numerose competizioni del settore nel mondo oltre che nella nostra nazione, sono stati premiati i vincitori. Sullo scalino più alto del podio è giunto Mauro Cortese, mentre la medaglia d’argento è stata conquistata da Marco Cellulare e quella di bronzo è andata a Amedeo Padula. Dopo le rituali foto di gruppo ed il saluto degli organizzatori che hanno omaggiato ospiti vip e giornalisti con stupende ed ornamentali scatole metalliche dell’azienda Tassoni, contenenti alcuni prodotti novità, mentre a tutti i concorrenti sono state consegnate buste con prodotti vari ed originali della Tassoni, si è passati nell’altra stupenda, attigua sala di Villa Campolieto per gustare un Cocktail Prolongé offerto a tutti i presenti per il commiato ed un a presto rivederci con altre iniziative.
Giuseppe De Girolamo

Commenti

Eventi News 24 - Notizie online