MIRKO CASADEI: il 21 e il 23 luglio protagonista alla "NOTTE DEL LISCIO" insieme a grandi ospiti italiani e internazionaliova‏

MIRKO CASADEI, figlio de “Il re del liscio” Raoul Casadei, guida oggi
Mirko Casadei_orchestra
l’Orchestra Italiana da ballo più famosa al mondo. Fondata nel 1928 dal M° Secondo Casadei (autore di “Romagna Mia”), l’Orchestra raggiunge il successo nel 1972, quando Raoul Casadei, dopo la scomparsa di Secondo, lanciò la canzone “CIAO MARE” facendo ballare tutta l’Italia a suon di “liscio”. E non è un caso se Casadei è citato in canzoni di diversi artisti italiani, fra cui Caparezza “Io vorrei che i Backstreet Boys fossero gay, che le teenager amassero Casadei.”, Articolo 31, “Tutto fila liscio come con il Casadei.”, Gabri Ponte “Siamo figli di Pitagora e di Casadei, di Macchiavelli e di Totò”, Paolo Belli “Lunga vita ai D.J. a Pino, a Casadei, a Jack & Elwood, ai dischi di Battisti…”, J-AX “Nelle balere metteremo i dj, l'orchestra Casadei suonerà i Green Day“ ed i Ridillo che cantano “Da piccolo in macchina coi miei sentivo un misto fra la dance e Casadei”. Oggi, con il suo pop-folk, MIRKO CASADEI ha portato una ventata di novità per il popolo del ballo, proponendo nuovi sound e contaminazioni musicali. “Doccia Fredda” è il suo primo singolo, che dà il titolo anche al disco uscito nel 2003. L’album contiene una nuova versione di “Ciao Mare” e “No me moleste Mosquito”, cover di una canzone ripresa dai Doors, autorizzata direttamente da Ray Manzarek, fondatore assieme a Jim Morrison della mitica band. “Doccia Fredda” viene tradotta in spagnolo e in inglese. Il brano viene eseguito dal vivo da Eumir Deodato e Al Di Meola al Festival “Balmondo”. Sempre nel 2003 Mirko e la sua Orchestra sono resident al 2° Festival Internazionale del ballo a Rimini “Balamondo”, suonando per il live di artisti internazionali come Kid Creole and the Coconuts, Gipsy King e Gloria Gaynor, che incide con Mirko una versione blues di “Romagna Mia”. Partono i tour all’estero: Australia, America, Canada, Brasile, Argentina, Europa, Tunisia, Bulgaria, Kazakhistan, poi Londra, Parigi alla “Fete de la music”, Cuba a la “Casa del l’Amistad”. Nel 2009 e 2010 per due intere edizioni, Mirko è protagonista dello Show televisivo italiano Maurizio Costanzo Show, con una “Ricreazione Casadei”. Il conduttore Maurizio Costanzo e l’autore Mario Lavezzi scrivono per Mirko il brano “Guarda che figo!”, un cha cha cha che fa da sigla a questo spazio tv. Nel 2008 esce il secondo album “Do you remambo?”, che contiene inediti, cover a “prova di ballo” (da Vasco Rossi a James Brown) e un brano cantato in spagnolo col gitano Mario Reyes – Gipsy King Family. Nel 2009 Mirko Casadei, insieme al comico di Zelig Dado, canta “Quanti amici su Facebook”, una canzone cabaret che ironizza sul grande fenomeno del social network più diffuso nel mondo. Casadei Social Club è il titolo di un cofanetto di 6 cd del 2010, un viaggio musicale attraverso 90 anni di musica, 3 generazioni di Casadei: Secondo, Raoul e Mirko. Nel 2011 Mirko Casadei con la sua Orchestra Italiana, diventa Orchestra Ufficiale della FIDS (Federazione Italiana Danza Sportiva), suonando dal vivo ai Campionati Internazionali di ballo. Alcuni suoi brani vengono scelti per le competizioni e Mirko esce con 2 cd dove arrangia e reinterpreta 20 successi internazionali da ballo “FIDS – LIVE FROM RIMINI ballroom & latin” vol1 e vol2. Nel 2012 esce il nuovo singolo “Babalù” in collaborazione con Angelo Valsiglio, talent scout di Laura Pausini. Nel 2014 partono festeggiamenti dei 60 anni di “Romagna Mia”, che viene celebrata in tutta Italia con un tour che tocca tutte le Regioni italiane, inserendosi in ambiti culturali come il “Ravenna Festival” di Riccardo Muti (2013) e al Festival di Sanremo cantata da Samuele Bersani con Goran Bregovic (2012). A Gatteo Mare il Sindaco ha dedicato ai Casadei e a Romagna Mia un monumento: una grandissima rotonda stradale all’uscita dell’autostrada Valle Rubicone. In Aprile 2015 Mirko esce con un nuovo singolo scritto e cantato insieme al cantautore Davide De Marinis.

Commenti