TEDDY BOUTTE' & PAUL LONGSTRETH AL JAZZASCONA DOVE SUONANO I LOST IN SWING, TREME' BRASS BAND E LA PARTECIPAZIONE DI SHANNON POWELL

Concerti lunedì 27 giugno 2016
27 giugno Teedy Boutte

E’ il giorno di Teddy Boutté & Paul Longstreth al JazzAscona, uno dei momenti più importanti di questa 32ma edizione. Il concerto di questi artisti rappresenta uno dei fiore all’occhiello del Festival. Altri importanti momenti della programmazione sono quelli con la Tremè Brass Band con Glen David Andrews, poi i Lost in Swing, Lillian Boutté & Her Music Friends con Shannon Powell e John Michael Bradford e la formazione Swingrocket.

Jazz Club Casinò – ore 19,45
TEEDY BOUTTE’ & PAUL LONGSTRETH QUARTET
Teedy Boutté e Paul Longstreth, amici di lunga data e musicisti profondamente radicati nel gospel, nel jazz e nella cultura di New Orleans.
Un lungo sodalizio artistico lega la cantante di New Orleans Tricia “Sista Teedy” Boutté e il pianista Paul Longstreth. Tricia è una cantante affermata che oggi vive  in Norvegia, dove si è sposata. Evidentemente però il suo cuore batte sempre al ritmo del New Orleans beat. L’origine e la scuola del resto sono quelle. Nipote di Lillian e John Boutté, “Sista Teedy” eccelle in generi che spaziano dal jazz all’R&B al soul, dal gospel al pop alla musica caraibica. In carriera ha collaborato con artisti quali Allen Toussaint, Marva Wright, Neville Brothers,  Irma Thomas, Fats Domino ed è stata invitata anche a cantare per Barack Obama. Dopo il successo dello scorso anno, la cantante torna ad Ascona assieme a Paul Longstreth, dinamico pianista che dal 1989 risiede a New Orleans, dove, da Harry Connick Jr. a Irvin Mayfield, da Nicholas Payton a Trombone Shorty o Leroy Jones, ha collaborato e collabora con tutti i migliori musicisti.  


Stage Seven & Ascona’s Lungolago – ore 20,30
TREME’ BRASS BAND WITH PARADE ON LUNGOLAGO CON GLEN DAVID ANDREWS
Considerata una delle migliori marching band di New Orleans, la Tremé Brass Band è stata fondata negli anni ‘90 da Benny Jones Sr., già batterista della Olympia Brass Band e fondatore della Dirty Dozen e della Chosen Few Brass Band. Anche se nota a livello internazionale attraverso le sue registrazioni e i suoi tour, la Tremé è ancora saldamente radicata nella tradizione delle street band della Città del Delta. La formazione  ha ospitato nel corso degli anni artisti come i trombettisti Kermit Ruffins  e James Andrews, i sassofonisti Elliot Callier e Frederick Sheppard, il trombonista Corey Henry, il sousafonista  Kirk Joseph, così come il leggendario Uncle Lionel Batiste, grandmarshall, percussionista ed autentica icona di New Orleans. La band suona il repertorio tradizionale delle brass band di New Orleans e conta oggi fra i suoi musicisti di punta il trombettista Shamarr Allen. La formazione è apparsa nel 2010 nella popolare serie TV della HBO Treme e nel 2011 nel documentario di Darren Hoffman, Tradition is a Temple. La band è stata premiata nel 2006 dal National Endowment for the Arts per il suo contributo al mantenimento della tradizione culturale di New Orleans.




Stage Papa Joe’s – ore 21,15
LILLIAN BOUTTE’ & HER MUSICFRIENDS CON SHANNON POWELL & JOHN MICHAEL BRADFORD
Una settimana di festa con la “Regina di Ascona”, la carismatica cantante jazz, blues e R&B Lillian Boutté e i suoi Musicfriends, gruppo che la lanciò in Europa sul finire degli anni ’80. Shannon Powell ospite di lusso.
Ambasciatrice musicale di New Orleans nel mondo (titolo ricevuto dalla sua città natale nel 1986) e vincitrice nel 2006 del primo Ascona Jazz Award per il suo straordinario contributo dato alla conoscenza della musica e alla cultura di New Orleans in Europa, Lillian Boutté (67 anni) è fuori di dubbio una delle cantanti che più hanno caratterizzato la storia del festival di Ascona, sin dalla sua prima edizione. Lillian torna ad Ascona nel 2016 con i Musicfriends, lo storico gruppo con il quale si è fatta conoscere e amare in tutta Europa fra gli anni 80 e 90. Prestigiosa la sua carriera, iniziata come corista gospel, proseguita come voce in studio di registrazione per James Booker, Neville Brothers e altri, e definitivamente lanciata dallo spettacolo One mo’Time, con cui è stata in tournée fra il 1979 e il 1984. Fra le sue innumerevoli collaborazioni da segnalare quelle con Allan Toussaint,  Professor Longhair, Dr. John, Humphrey Lyttelton, Chris Barber, Pee Wee Ellis, Oscar Klein, Christian Willisohn e tanti altri. La band comprende naturalmente  il marito di Lillian, il clarinettista Thomas L’Etienne, la nipote e vocalist Tanya Boutté e come special guest l’acclamato batterista di New Orleans Shannon Powell.


Ristorante Piazzetta – ore 21,30
LOST IN SWING
Cinque ragazzi romandi appassionati di Duke, Fats e Sydney. Il repertorio è quello: Fats Waller, Gerschwin, Ellington, Lionel Hampton, Sydney Bechet e il jazz manouche di Django. Lost in Swing è un gruppo composto da cinque ragazzi romandi fondato nel settembre 2013 su iniziativa del vibrafonista Julien Lemoine che raccoglie attorno a sé alcuni amici di lunga data: il chitarrista Etienne Loupot, il tenorista Louis Billette, Clément Meunier che suona il clarinetto e il bassista e cantante Piotr Wegrowsky. Il gruppo si fa le ossa in un laboratorio del dipartimento jazz della Scuola Superiore di Musica di Losanna (EJMA) sotto la guida di Thomas Dobler (vibrafono) prima di esibirsi con successo in tutta una serie di concerti nella regione lemanica, dall’auditorium dell’EJMA a vari club e festival (Montreux nel 2013). Un gruppo da seguire con grande attenzione!

Stage New Orleans – ore 21,30
SWINGROCKET
La band australiana del trombonista e cantante Dan Barnett è un esplosivo razzo a propulsione musicale. In viaggio verso il pianeta Swing.
Sin dai tempi di Tom Baker – e in anni più recenti David Blenkhorn, Emma Pask, Bob Barnard  e altri grandi musicisti - Ascona ha sempre avuto un debole per il jazz australiano. Anche quest’anno ad Ascona si potranno ammirare diversi musicisti provenienti dalla lontana isola dell’emisfero sud, alcuni ben noti al pubblico del festival. A cominciare dal cantante e trombonista Dan Barnett, che si presenta in veste di leader di una band di prim’ordine: SwingRocket.  Figlio del leggendario bassista Cliff Barnett, Dan è un musicista dalla personalità carismatica, leader di diverse formazioni, eccellente strumentista e cantante che vanta un percorso artistico di tutto rispetto con concerti in tutto il mondo e collaborazioni importanti (James Morrison fra i tanti). Con gli Swing Rocket presenta un progetto musicale coinvolgente e ricco di suggestioni. Meno tre, meno due, meno uno… Il razzo a propulsione Swing (e R&B) è pronto per l’avventura asconese.


Tutti i concerti odierni sono ad ingresso gratuito.
I numerosi concerti che si tengono specialmente di giorno in bar e ristoranti sono gratuiti: viene però richiesto un supplemento di prezzo sulle prime consumazioni, indicato sui tavoli.

Per maggiori informazioni sul festival e sugli artisti si rinvia al sito www.jazzascona.ch

Per
informazioni turistiche www.ascona-locarno.com tel. 0041 848 091 091;
per prenotazioni online in strutture ricettive http://www.ascona-locarno.com/en/accommodations.html

Commenti