Siti naturalistici e culturali di Fondation Grand Paradis @FGrandParadis

Con l’apertura del Centro Visitatori del Parco Nazionale Gran Paradiso di Rhêmes-Notre-Dame,
RhemesNotreDame - Archivio FGP
sabato 25 e domenica 26 giugno, Fondation Grand Paradis dà l’avvio alla sua stagione estiva. Il Centro Visitatori dedicato al gipeto e all’avifauna, che quest’anno osserverà un orario prolungato con aperture speciali, è solo uno dei siti naturalistici dislocati sul territorio del Parco Nazionale Gran Paradiso che attendono i turisti e gli escursionisti. Oltre al Giardino Alpino Botanico Paradisia di Valnontey, che accoglie il pubblico già da alcune settimane, riapriranno a breve, venerdì 1 luglio, anche i Centri Visitatori di Valsavarenche e di Cogne, il Castello di Introd e l’itinerario “Vivre Châtel-Argent” a Villeneuve.
Grazie al Fondation Grand Paradis Pass sarà possibile visitare, nell’arco di un anno, nove siti naturalistici e culturali al prezzo di 8 euro, ricevendo in omaggio la Carta dei sentieri Giroparchi per scoprire gli otto itinerari ad anello percorribili nei due Parchi valdostani.
Presso i Centri visitatori delle tre valli del Gran Paradiso sono a disposizione gratuitamente le divertenti e-MTB, le mountain bike elettriche che Fondation Grand Paradis propone a chiunque voglia vivere un’emozionante escursione su due ruote, con la possibilità di raggiungere senza sforzo mete suggestive. È consigliata la prenotazione al numero 0165-75301.
Al Castello di Introd, per celebrare i 100 anni del ponte che collega il fondovalle con la Val di Rhêmes e la Valsavarenche, sarà allestita dal 1 luglio al 16 settembre la mostra fotografica Lo Pon Nou d’Introd – Un trait d’union centenaire che ripercorre le fasi di realizzazione dell’imponente opera di ingegneria.
“Vivre Châtel-Argent” è l’itinerario che porta gli escursionisti alla scoperta della rocca che sovrasta Villeneuve, lungo un percorso che si snoda tra la Chiesa romanica di Santa Maria e la cappella di Santa Colomba, fino all’imponente donjon del Castello.
Infine, presso il Villaggio Minatori di Cogne, sede del Centro Visitatori che racconta il Parco e della mostra “La miniera di Cogne” che offre uno sguardo sul passato minerario della vallata, i turisti avranno l’opportunità sia di soggiornare nell’ostello sia di fare una pausa nei nuovi locali del bar-ristorante La Mine.
Per tutta l’estate le strutture di Fondation Grand Paradis ospiteranno inoltre proiezioni, concerti e animazioni per bambini e adulti, come da programma consultabile sul sito www.grand-paradis.it, dove sono disponibili anche informazioni, orari di apertura, modalità di prenotazione, attività, servizi ed eventi.

Info:
Fondation Grand Paradis
tel. 0165-75301

Commenti