Eataly adotta una guglia del Duomo di Milano‏ @eataly

Eataly adotta una guglia del Duomo di Milano

Milano: il Duomo, il Cenacolo, i grattacieli. Ci siamo innamorati di questa città così frenetica e al tempo
stesso capace di regalare spazi nascosti e luoghi unici per la loro bellezza. Soprattutto, ci siamo innamorati
di una tra le opere architettoniche più famose, la cui sagoma è riconoscibile ovunque e svetta nel cielo
milanese. Il Duomo di Milano, simbolo della città, rappresenta un’opera in cui ogni singolo elemento
racchiude un pezzo di storia meneghina. Con le sue centotrentacinque guglie il Duomo è stato il punto
focale per molti viaggiatori nel mondo durante i secoli, e continua ad attrarre circa 6 milioni di visitatori
all’anno. Siamo così innamorati che nel 2014 l’abbiamo portato fino a New York e oggi abbiamo deciso di
adottarne una guglia, e quale se non San Agricola?
La Cattedrale necessita di una continua opera di restauro per proteggerne l’infinita bellezza. Per questo
motivo, la Veneranda Fabbrica, ente preposto alla conservazione e valorizzazione del Duomo di Milano,
nel 2012, ha lanciato la campagna di raccolta fondi “Adotta una Guglia. Scolpisci il tuo nome nella storia”,
con l’obiettivo di raggiungere i 13,5 milioni di euro necessari a sostenere gli interventi straordinari e più
urgenti dei 18 cantieri aperti sul Monumento.
International Patrons of Duomo di Milano è una public charity di diritto americano, che si propone di
promuovere negli Stati Uniti d’America una maggiore conoscenza e comprensione del patrimonio storico,
artistico e culturale del Duomo di Milano. Dal 2014, Eataly ha avviato una collaborazione con essa, che ha
portato alla realizzazione dell’iniziativa “Eataly per Duomo” inaugurata a New York nello stesso anno. Una
sfida con un obiettivo preciso: sensibilizzare l’opinione pubblica internazionale alle necessità del
Monumento.
In qualità di azienda rappresentate dell’”italianità”, facciamo del nostro meglio per preservare la tradizione
culturale del Bel Paese, in campo food e non. Seguendo questa filosofia, abbiamo deciso di supportare le
attività di International Patrons of Duomo di Milano, adottando una guglia. Per la precisione abbiamo
deciso di adottare la guglia di San Agricola, martire bolognese. Questo gesto rappresenta un impegno
cospicuo che si pone come obiettivo il tramandare ai posteri e alle generazioni future un elemento di
importanza architettonica e culturale.
Come afferma Oscar Farinetti: “Come italiani abbiamo il dovere di preservare le nostre tradizioni e il nostro
passato attraverso la condivisione dello stesso con il resto del mondo. Questa è l’opportunità che ci viene
data per fare in modo che le opere storiche e artistiche del passato continuino a venire tramandate alle
generazioni successive. La cultura, il cibo e l’arte sono le nostre più grandi risorse per fare in modo che
questo avvenga.”
“La scelta di sostenere l’attività di International Patrons of Duomo di Milano da parte di Eataly si inserisce
in una collaborazione che ci ha consentito di realizzare importanti traguardi, portando il segno del Duomo
anche nel cuore degli Stati Uniti d’America, a New York. Una collaborazione che continuerà con nuovi
progetti, nel solco dell’italianità e dell’eccellenze del Paese nel mondo.
Siamo grati a Eataly ed al suo Presidente Oscar Farinetti per la sensibilità e l’entusiasmo con le quali ha
raccolto il nostro appello” – sono le parole di James Carolan, Presidente del Board di International Patrons
of Duomo di Milano.
Venerdì 17 giugno, alle ore 12.30, presso Eataly Smeraldo (Piazza XXV Aprile), il fondatore di Eataly, in
compagnia di Philippe Daverio, spiegherà questo bellissimo progetto durante una conferenza stampa
aperta al pubblico.
Ti aspettiamo e nel frattempo fai come noi: dillo con una guglia!

Commenti