UN’OASI D’AMORE A CASTEL TRAUTTMANSDORFF INAUGURATO IL NUOVO ‘GIARDINO DEGLI INNAMORATI’

UN’OASI D’AMORE A CASTEL TRAUTTMANSDORFF
INAUGURATO IL NUOVO ‘GIARDINO DEGLI INNAMORATI’
Scultura Adamo ed Eva nel Giardino degli Innamora…uttmansdorff.


Un luogo dedicato all’amore, dove perdersi tra fioriture profumate e dalle molteplici sfumature. Giovedì 19 maggio a Castel Trauttmansdorff è stato inaugurato ufficialmente il “Giardino degli Innamorati”, la nuova area tematica nata in occasione del 15° anniversario e dedicata al sentimento più profondo dell’animo umano.

Ben 1.500 metri quadrati dedicati all’amore in tutte le sue sfaccettature, tra specchi d’acqua e profumatissime fioriture multicolore. È stato inaugurato il 19 maggio il “Giardino degli Innamorati”, nuova area tematica incastonata nel cuore di Castel Trauttmansdorff, vicino all’imponente Binocolo di Matteo Thun. Un’oasi di pace e tranquillità, immersa nello splendore del bosco di roverelle, un vero e proprio tempio dedicato al sentimento più forte e intenso che da sempre muove l’animo umano: l’amore.

In occasione del 15° anniversario dei Giardini di Sissi, abbiamo voluto essere noi a fare un regalo ai nostri visitatori – afferma Heike Platter, direttrice marketing del parco botanico meranese – Grazie alla sua posizione privilegiata, il ‘Giardino degli Innamorati’ offrirà agli ospiti scorci panoramici mozzafiato sulle catene montuose che abbracciano il parco e sul paesaggio naturale e culturale che di mese in mese trasforma il volto dei Giardini di Sissi”.

Superato il cancello d’ingresso, i visitatori possono immergersi in un percorso circolare che li porta a compiere un vero e proprio rituale dedicato all’incantesimo dell’innamoramento. Citazioni letterarie in diverse lingue, sculture ed installazioni artistiche si fondono perfettamente con la natura circostante, contribuendo a rendere il giardino il luogo ideale per risvegliare ricordi ed emozioni sopite. Protagoniste sono piante come la rosa, simbolo dell’amore e della passione e il gelsomino stellato, che con i loro profumi e colori sottolineano l’esperienza multisensoriale del Giardino nel corso delle stagioni. Tutto intorno angoli verdi e nascosti offrono agli ospiti momenti di assoluta pace e tranquillità.

D’improvviso si giunge al cuore dell’area: tre padiglioni che si riflettono maestosi su uno specchio d’acqua. Qui lo sguardo è rapito da tre giganteschi mazzi di fiori a rappresentare l’innamoramento, l’amore e il rispetto, oltre che a simboleggiare una differente fioritura che durante l’arco delle stagioni si fa protagonista a Trauttmansdorff: il rosso intenso dei tulipani, che salutano l’arrivo della primavera; il giallo luminoso dei girasoli, che fioriscono d’estate ai piedi del Castello, fra olivi e cipressi; ed infine i petali bianchi della dalia, regina delle fioriture d’autunno.

Ed ecco che, circondati dal silenzio della natura, gli innamorati sono pronti per compiere un rituale intimo che inizia dall'abbandono, dove l'acqua della fontana in marmo di Covelano purifica e libera da sentimenti negativi come gelosia, dubbio ed egoismo. Subito dopo la pietra magica in bianco marmo di Lasa ed il cuore, simbolo della passione, suggellano la promessa d'amore, impressa su cartamela dell’Alto Adige e che durerà per l'eternità.

L’installazione della nuova area tematica, inaugurata in occasione del 15° anniversario del parco botanico meranese, segue il motto dei “giardini in movimento” che da sempre anima Trauttmansdorff, non solo per quanto riguarda il paesaggio, che si trasforma di settimana in settimana, ma per le nuove attrazioni ed esperienze indimenticabili che annualmente offre ai visitatori. Dal 2001, anno della loro apertura, i Giardini di Sissi sono la meta turistica numero 1 in Alto Adige, con una media di circa 400.000 visitatori a stagione ed ora guardano con ottimismo ad un ulteriore sviluppo in grado di trasformarli sempre più in una destinazione europea.
Su Facebook: Trauttmansdorff I Giardini

Commenti