Concerto per l’Estate de “laVerdi per tutti” - Sabato 11 giugno 2016 (ore 20.20) all’Auditorium di Milano in largo Mahler

Sabato 11 giugno (ore 20.20) all’Auditorium di Milano in largo Mahler, l’orchestra amatoriale laVerdi per tutti, diretta da Michelangelo Mazza, eseguirà il tradizionale Concerto per l’Estate. In locandina: Gershwin (Un americano a Parigi), Sostakovic (Jazz Suite n. 2), Dvorak (Sinfonia n. 9 in Mi min. op. 95 Dal Nuovo Mondo).
Biglietto euro 5,00 posto unico


Biografie
Michelangelo Mazza, direttore. Ha ricoperto per 14 anni il ruolo di primo violino presso il Teatro Regio di Parma maturando una grande esperienza nel repertorio operistico italiano grazie anche alla collaborazione con i più illustri direttori del nostro tempo, tra i quali Riccardo Muti, Yuri Temirkanov e Lorin Maazel.
Forte di questa esperienza decennale, nel 2014 ha intrapreso la carriera direttoriale debuttando con enorme successo il Falstaff di Verdi presso il Theatro Municipal di Sao Paulo in Brasile, dove è stato subito rinviato nel 2015 per dirigere le produzioni di Manon Lescaut e Così fan tutte. Nel 2014 è stato inoltre invitato dal Teatro Lirico di Cagliari per una serie di concerti sinfonici.
A maggio 2015 ha diretto Pagliacci al National Theatre di Tirana e in ottobre 2015 ha debuttato con grande successo sul podio del Teatro Massimo Bellini di Catania dirigendo Rigoletto. Nella carriera di violinista ha collaborato come primo violino con diverse prestigiose orchestre italiane e straniere, fra le quali si segnalano l’Orchestra della Svizzera Italiana OSI di Lugano (Switzerland), l’Orchestra of Teatro Nacional de São Carlos di Lisbona e l’Orquestra Simfònica del Vallès (OSV) di Barcelona.
Con la sua orchestra di Parma e con i Solisti dell'Opera Italiana si è esibito nelle più importanti sale del mondo, anche in veste di solista e maestro concertatore, fra le quali la Carnegie Hall di New York, la sala Cajkovskij di Mosca, la Kioi Hall a Tokyo e la sala della Filarmonica di S. Pietroburgo.
Con l'Orchestra del Teatro Regio di Parma ha preso parte al grandissimo progetto dell'incisione di tutte le opere di Verdi dal vivo in alta definizione per la Unitel Classic contenute nella raccolta “Tutto Verdi”, ricevendo premi e apprezzamenti dalla critica internazionale.

Commenti