CHAMPIONS LEAGUE. 50 GIOVANI SPORTIVI MILANESI ALLO STADIO PER LA FINALE CON I BIGLIETTI DEL COMUNE

Milano, 22 maggio 2016 – Saranno cinquanta i giovani sportivi milanesi, distintisi per fair-play e attività sociali, che potranno assistere alla finale di Champions League del prossimo 28 maggio tra Real e Atletico Madrid grazie ai biglietti che il Comune di Milano ha deciso di destinare ad associazioni e società sportive.
Si conferma dunque, anche per l’appuntamento sportivo più prestigioso dell’anno, la linea di trasparenza e apertura alla città che l’Amministrazione ha intrapreso anche per le partite di Milan e Inter durante il campionato: solo nella stagione 2015/2016 sono infatti stati oltre tremila i biglietti per assistere alle partite di San Siro distribuiti gratuitamente.                      
In particolare, assisteranno alla sfida del 28 maggio un gruppo della squadra di categoria Allievi, che ha recentemente conquistato il titolo di Campioni della Lombardia al Torneo di calcio delle Province, e ragazzi e ragazze del progetto ‘No League Social Games’, che promuove a Milano attività sportive per i centri di aggregazione giovanile, i centri diurni e la comunità dei minori stranieri non accompagnati, portando avanti un forte messaggio di attenzione all’integrazione e alla promozione dei valori di fair-play, eticità, rispetto delle regole e degli avversari, attraverso lo sport per tutti.
La rimanente parte dei biglietti è stata destinata alle persone che hanno lavorato e si sono impegnate in questi mesi per la buona riuscita della manifestazione, che porterà Milano sotto gli occhi di milioni di persone in tutto il mondo. Insieme alla finale del SuperBowl e alla finale di Coppa del Mondo di calcio, infatti, la Finale di Uefa Champions League è uno degli eventi sportivi più seguiti. 
Da parte del Comune di Milano è stato svolto, insieme a Uefa e Figc, un grande lavoro relativo a tutti gli aspetti della manifestazione, tra cui i lavori di riqualificazione dello stadio con Milan e Inter, il piano dei trasporti per il grande numero di tifosi in arrivo, il ‘Champions Village’, le Fan Zone e il raccordo con la Prefettura e le Forze dell’Ordine per tutti gli aspetti connessi alla sicurezza.

Commenti