Turchia - Italia, tra satira e censura, calcio e politica - RAI3: L’ERBA DEI VICINI - 21/04/2016 - 21:15

Le delicate questioni della satira e della censura viste da un personaggio come Giuseppe Cruciani,
giornalista e conduttore di “La Zanzara” su Radio 24, che commenta anche il caso del visto d’ingresso negato ieri da Ankara a un giornalista tedesco. Si apre sulla stretta attualità la “sfida” tra Turchia e Italia nel nuovo appuntamento con “L’erba dei vicini”, il programma condotto da Beppe Severgnini, in onda giovedì 21 aprile alle 21.15 su Rai3. Tra le interviste esclusive, quelle a Simone Perotti, scrittore e marinaio, ideatore del “Progetto mediterranea” che dal 2014 -  e per altri tre anni - lo porta a veleggiare tra Mediterraneo, mar Nero e mar Rosso settentrionale in una spedizione culturale, scientifica e nautica; e Selahattin Demirtas, politico turco e capo del HDP, partito che rappresenta la minoranza curda e una parte della sinistra turca.
Il confronto tra i due Paesi prosegue sul fronte della competizione sportiva: c’è più politica nel calcio a Bologna o Istanbul? Al “tavolo verde” di Severgnini rispondono Hakan Sukur, ex calciatore turco che all’inizio degli anni 2000 ha giocato in Inter e Parma, e Franco Arturi, vicedirettore della “Gazzetta dello Sport”.
Achille Bonito Oliva, critico d’arte e accademico, valuta, invece, se sono più battaglieri gli artisti italiani o turchi.
Infine, con Sarah Varetto, giornalista e direttore di Sky TG24, si cerca di capire se è più facile essere sindaco e donna in Anatolia o in Calabria.

Commenti