L’ERBA DEI VICINI Cina e Italia, tra futuro e terza età

RAI3: L’ERBA DEI VICINI

Cina e Italia, tra futuro e terza età

28/04/2016 - 21:15
Terza età, tecnologia, ma anche chirurgia estetica. Si gioca su questi temi, tra luoghi comuni e pregiudizi da sfatare, la “sfida” tra Cina e Italia protagoniste dell’ultimo appuntamento di stagione con “L’erba dei vicini”, il programma condotto da Beppe Severgnini, in onda giovedì 28 aprile alle 21.15 su Rai3. Tra gli incontri esclusivi, Qiu Xiaolong, scrittore cinese trapiantato a Saint Louis, creatore dell’ispettore Chen Cao, il Montalbano cinese, tradotto in più di venti lingue; Federico Rampini, storico corrispondente de “La Repubblica” a Pechino; il calciatore Alessandro Diamanti, con la compagna di origini taiwanesi Silvia Hsieh, che racconta la sua vita in Cina nell’anno in cui ha giocato nella squadra cinese del Guanzhou.
Il confronto tra i due Paesi si apre sulla terza età. E si scopre che a Pechino i settantenni sono dei trascinatori e si dedicano alla ginnastica nei parchi, mentre a Trieste preferiscono attività più tranquille. Al tavolo “verde” di Severgnini ne parlano Paolo Longo, corrispondente della Rai a Pechino e Vittorino Andreoli, psichiatra e scrittore.
La sfida prosegue sul fronte della chirurgia estetica: il ritocco ossessiona più le italiane o le cinesi? Un reportage racconta come la chirurgia estetica per la Cina sia una consuetudine, per niente demonizzata dalle famiglie o dai media. In Italia, invece, l’ultima frontiera è rappresentata dalla chirurgia estetica maschile, ancora tabù per gli uomini cinesi. Il commento è affidato a Alba Parietti e Luna Jiang, subrette cinese reduce dal successo del varietà di Rai 1 “Laura e Paola”.
Infine, obiettivo sulla digitalizzazione con l’ospite Matteo Bordone, giornalista e conduttore radiofonico. Nel servizio, uno spaccato della vita “smart” dei cinesi, fatta di operazioni svolte al telefono: acquisti, bollette, sconti, biglietti per mezzi pubblici... sarà questo il futuro?

Commenti