Fiemme 3000: a Shangai l'apertura del primo monomarca all'estero.

FIEMME 3000: IN CINA IL PRIMO MONOMARCA ESTERO DELL'AZIENDA TRENTINA SPECIALIZZATA IN PAVIMENTI
E RIVESTIMENTI IN LEGNO BIOCOMPATIBILI


Parte da Shanghai il processo di internazionalizzazione
di Fiemme 3000. Il 24 marzo ha aperto le porte
il primo monomarca estero: progettato
dai designer Yinghua Bao e Liu Hao, si rivolge alla fascia alta del mercato cinese,
sempre più attenta al benessere abitativo e alla sostenibilità ambientale. In programma entro l’estate anche una nuova apertura a New York.

Predazzo, 31 marzo 2016_«Ricordo ancora quando, circa dieci anni fa, più persone cercavano di convincermi dei vantaggi di esternalizzare la produzione in Cina. Rifiutai in maniera categorica. E dissi ai miei collaboratori: quando saremo pronti andremo in Cina per esportare i nostri prodotti “made in Trentino”, non per trasferirvi la nostra filiera produttiva. Con grande soddisfazione possiamo dire che quel giorno è arrivato».

Così
Marco Felicetti, titolare e amministratore delegato di Fiemme 3000 in trasferta a Shanghai, ha commentato l’apertura del primo monomarca estero, lo scorso 24 marzo. Uno spazio di 100 mq, progettato dai designer Yinghua Bao e Liu Hao, nello Huangpu District, in Jumen Road nel complesso The Bridge 8 Phase 3, ex area industriale dove si è sviluppata una comunità internazionale di designer, artisti e creativi.
Lo showroom si trova al primo piano di una struttura che ospita numerosi studi di architettura: una posizione volutamente inusuale per la Cina, dove generalmente i negozi di finiture e arredamento sono collocati in grandi centri commerciali. Invece di un semplice “contenitore di prodotti”, Fiemme 3000 ha voluto creare un luogo che vivesse in simbiosi e dialogasse con architetti e progettisti.
«Un grande traguardo per la nostra azienda, ma anche un punto di partenza importante – ha aggiunto l’export manager, Luca De Marco. Abbiamo infatti in programma altre quattro aperture nei prossimi due anni. Prima tappa sarà New York, dove siamo in fase di produzione degli allestimenti, ma ci stiamo già muovendo anche verso altri mercati».
Il concept dello spazio, essenziale e contemporaneo per dare il massimo risalto ai prodotti e alla loro naturalità, gioca con i toni neutri del bianco e del grigio. Le ampie vetrate che si aprono su tre lati e su parte del soffitto permettono alla luce naturale di valorizzare appieno le particolari lavorazioni delle 100 essenze di Fiemme 3000. 
Lo showroom appartiene alla Padovaer Woodware Co. Ltd., azienda nata dalla volontà del titolare Mr. Shao d’importare un solo marchio di pavimenti e rivestimenti in legno di alta gamma e BIOcompatibili, esattamente come quelli di Fiemme 3000.
L’intento è quello di rivolgersi a un mercato di alta fascia, che in Cina si sta rapidamente sviluppando in parallelo con la crescente sensibilità verso le tematiche green, la riduzione dell'inquinamento e la ricerca di un benessere sempre più naturale
«Credo che i pavimenti siano le vere “fondamenta” di una casa; in Cina c’è grandissima attenzione da parte del pubblico – ha spiegato Mr. Shao –. Io amo l’Italia, il suo paesaggio e la sua cultura, ma quello che più conta per me è che proprio in Italia si producono i migliori pavimenti in legno al mondo. Sono orgoglioso di aver trovato Fiemme 3000 perché crediamo negli stessi valori, nell’importanza della salubrità abitativa e ambientale».
Principi a cui Fiemme 3000 dà forma, attraverso i suoi legni, fin dal 1993, quando l’azienda di Predazzo ha iniziato a promuovere un cambiamento nel mondo dei pavimenti, anticipando di molti anni le attuali tendenze della BIOedilizia.
Oggi Fiemme 3000 è presente con distributori in Svizzera, New York, Londra e in Russia.

Commenti