53 MENU CON L’ASPARAGO ISTRIANO

Croazia, Istria. Umago, Cittanova, Verteneglio e Buie celebrano l’asparago selvatico istriano.
53 MENU CON L’ASPARAGO ISTRIANO
Asparagi - Umago Cittanova Verteneglio Buie
Fino al 15 maggio 2016 continuano le Giornate dell’asparago istriano.


Continua la primavera istriana all’insegna dell’asparago selvatico! Giunte alla decima edizione, le Giornate dell’asparago istriano contano quest’anno 30 locali partecipanti e ben 53 menu tra cui scegliere, differenti per tipologia e prezzo.
L’occasione è ideale per una vacanza che coniuga il fascino delle località costiere e la tradizione dei borghi dell’entroterra, nelle quattro perle dell’Adriatico: Umago, Cittanova, Verteneglio e Buie.

Primavera all’asparago

Non c’è primavera in Istria senza asparagi! Non c'è famiglia che con l’arrivo della bella stagione non si diletti a cercare nel bosco i primi germogli verdi. Una tradizione che si perde nei tempi e che da ben dieci anni viene festeggiata durante le Giornate dell’asparago istriano.
Fino al 15 maggio 2016, nei ristoranti e trattorie di Umago, Cittanova, Verteneglio e Buie si possono scegliere menu a tema con piatti a base di asparago selvatico, ricette tradizionali o innovative, dove gusto e creatività si fondono insieme per creare portate uniche.
Il gusto leggermente amarognolo che contraddistingue l’asparago selvatico, il suo sapore intenso, abbinato alla freschezza dei prodotti tipici dell’Istria, sanno entusiasmare anche i palati più fini. Senza contare l’aspetto nutritivo: l’asparago è un alimento molto equilibrato, ricco di minerali e vitamine, noto per la sua azione purificante e disintossicante.

408 menu a base di asparago
Sono ben 30 i locali che aderiscono alle Giornate dell’asparago istriano per un totale di 53 menu tra cui scegliere, di tipologia e prezzo differente. Le prime edizioni della manifestazione non prevedevano la realizzazione di menu ad hoc, solo a partire dal 2010 venne introdotta questa usanza. In 6 anni sono stati in tutto 408 i menu creati dagli chef istriani.
Qualche esempio per l’edizione 2016. Il ristorante Rondo di Buie mette a disposizione, tra gli altri, un menu di 10 euro con due portate: zuppa di asparagi e pasta pljukanci con spalla di maiale e asparagi selvatici istriani; 23 euro per il locale Stari Podrum di Momiano comprensivi di: crostino di benvenuto con tartufi, vellutata di asparagi e tarassaco, pasta pljukanci con asparagi, frittata con asparagi e spalla di maiale e dessert. A Umago il ristorante Nono propone: asparagi selvatici in salsa vinaigrette “Nono” con spumante, pasta pljukanci in salsa di asparagi selvatici con salsicce caserecce con Malvasia, scaloppina di vitellone arrotolata con ripieno di asparagi e pancetta in salsa di terrano con polenta accompagnata da Cabernet Franc, crostata di pinoli e asparagi con olio di oliva, il tutto al costo di 30 euro. Sempre a Umago il locale Badi propone il suo menu da 50 euro con: orata e tartare di asparagi, cocktail di asparagi e gamberetti in cestino al sesamo, risotto con canestrelli saltati e mousse di asparagi, filetto di orata al forno con asparagi, prosciutto crudo e nocciole, dessert e Malvasia.

Tutti i colori dell’Istria
Coste chilometriche e spiagge accarezzate da un mare cristallino, villaggi di pescatori che colorano l’entroterra e affascinanti borghi ricchi di cultura e storia. Siamo in Istria, nella parte nord occidentale, quella più vicina al confine italiano, dove sorgono 4 perle dell’Adriatico: Umago, Cittanova, Verteneglio e Buie. Un territorio ricco di meraviglie naturali, una tradizione culinaria che gode dei prodotti locali, strutture di lusso e comfort con centri benessere all’avanguardia: tutto questo assicura una vacanza all’insegna di cultura, wellness e buona cucina. Un ventaglio di colori, profumi e sapori!
Info: Comprensorio turistico di Umago, Cittanova, Verteneglio, Buie www.coloursofistria.com


Commenti