THE LOOK OF SILENCE CANDIDATO ALL’OSCAR® 2016 COME MIGLIOR DOCUMENTARIO



THE LOOK OF SILENCE
Candidato all’Oscar® 2016 come miglior documentario
  
Sono state annunciate le candidature all’Oscar® 2016 per il miglior documentario. Dopo il successo, negli anni passati, di titoli come Sugar Man di Malik Bendjelloul (vincitore dell’Oscar® nel 2013) e CITIZENFOUR di Laura Poitras (vincitore nel 2015), nel 2016 un altro titolo I Wonder Pictures concorrerà alla statuetta: The Look of Silence di Joshua Oppenheimer.
Il film, già vincitore del Gran Premio della Giuria a Venezia71 e distribuito in Italia prima che nel resto del mondo grazie a I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection, esplora le conseguenze e i tragici eventi dell’eccidio indonesiano che negli anni Settanta ha provocato la morte di un milione di persone tra comunisti, minoranze etniche e oppositori politici. Un fatto storico troppo a lungo passato sotto silenzio, ma già al centro dell’opera prima di Joshua Oppenheimer, The Act of Killing.

THE Look of Silence
di Joshua Oppenheimer
 
(Danimarca, Finlandia, Indonesia, Norvegia, Gran Bretagna/2014/98')

Indonesia: tra il 1965 e il 1966 il generale Suharto prende il potere e dà il via a una delle più sanguinose epurazioni della Storia. Con la complicità e il supporto dell’esercito indonesiano, gruppi para-militari massacrano oltre un milione di persone, tra comunisti, minoranze etniche e oppositori politici.
Nato nel 1968, Adi non ha mai conosciuto suo fratello, mutilato e ucciso barbaramente da alcuni membri del Komando Aksi nell’eccidio del Silk River. Il regista Joshua Oppenheimer, che già aveva rotto il silenzio sul genocidio indonesiano con il suo acclamato The Act of Killing scioccando pubblico e critica di tutto il mondo, porta Adi a incontrare e confrontarsi con i responsabili di quell’atroce delitto, in un percorso che ha come obiettivo quello di tutti i grandi viaggi: la ricerca e l’affermazione della verità.

Commenti