Nakasendo, l’antica via postale - Collegava Tokyo a Kyoto

Nakasendo, l’antica via postale
Nakasendo era una delle 5 strade che durante il periodo EDO (1603-1868) collegavano Edo (l’odierna Tokyo) a Kyoto. L’antica via – oggi gran parte di quel percorso si svolge su strade statali – è punteggiata da 11 località di posta, che accoglievano quei viaggiatori, che per ragioni di affari e amministrazione si spostavano da una città all’altra. Lunga 500 chilometri, attraversa l’isola di Honshu, il cuore del Giappone, ma è nelle fitte aree boschive della Valle del Kiso, che esistono, attentamente restaurati, i tratti originali dell’antico percorso.
Valle del Kiso
La valle del Kiso occupa la parte sud-occidentale della prefettura di Nagano. La profonda vallata formata dalle acque tumultuose del fiume costretto a cercarsi una via tra le Alpi centrali a Oriente e quelle settentrionali a Occidente, è caratterizzata da un ambiente naturale ancora in parte originale ma anche intervallato da vestigia storiche, eredità della Nakasendo. Delle 11 località di posta, Tsumago, Magome e Narai sono oggi tra quelle meglio conservate.
 
Da Magome a Tsumago, il trekking che riporta al passato
Tortuoso e scosceso, ma assolutamente praticabile, il tratto di 7,8 chilometri che collega Magome a Tsumago è un’occasione di rilassamento in ambiente montano, oltre che di contatto e socializzazione con i locali. La bella escursione, non solo vi regalerà l’incanto delle più grandi bellezze naturali del Paese, ma vi farà anche scoprire lo spirito attitudinale del carattere giapponese ‘facciamo insieme del nostro meglio’. Percorrere a piedi questo itinerario è una delle esperienze più belle che si possano fare in Giappone.
Magome la graziosa, è situata nel Gifu-ken ed è la stazione di posta più meridionale della Valle di Kiso. I suoi edifici sono allineati lungo una ripida strada pedonale acciottolata, con un mosaico di rustiche facciate e panorami di montagna. Il percorso sale su fino al passo Magome-toge e poi scende giù verso un paio di cascate e graziosi campi coltivati. A seconda della stagione, ammirerete i monti che si rispecchiano nelle risaie allagate, ricche sfumature di verde, o i luminosi colori autunnali: un preludio perfetto alle antiche dimore di Tsumago, dove il tempo sembra essersi fermato. Zona protetta per la tutela degli edifici tradizionali, Tsumago ha l’aspetto di un museo a cielo aperto, preservato dall’invasione di strutture moderne di qualsiasi tipo. Il pregevole legno scuro che caratterizza le facciate delle case risulta particolarmente suggestivo nella luce del primo mattino e del crepuscolo. A ricordo dell’antica funzione e grandezza ogni anno il 23 novembre a Tsumago si tiene il Fuzoki Emaki Parade, processione che segue l’antico percorso con i personaggi in costume d’epoca.
È possibile organizzare il trasporto dei bagagli tramite un comodo servizio di spedizione da un ufficio turistico all’altro delle due località.
Eventi principali nei mesi di febbraio e marzo
1/Kamakura-matsuriYokote, 15-16 febbraio Un meraviglioso mondo fatto di neve: kamakura sono dei rifugi, delle piccole stanze ricavate nella neve e nel ghiaccio, all’interno delle quali siete invitati a bere una bevanda di riso fermentato. Un sentiero illuminato da candele vi guiderà all’ingresso di questi piccoli igloo. Uno spettacolo davvero suggestivo che si ripete da 400 anni. http://www.jnto.go.jp/eng/location/spot/festival/kamakurasnow.html
2/Eyo-matsuri o Hadaka-matsuriOkayama, 20 febbraioUno dei festival più eccentrici di tutto il Giappone. 9.000 uomini vestiti solo di un pezzo di stoffa a coprire le parti intime, si contendono i bastoncini sacri (4 cm di diametro per 20 di lunghezza) lanciati da un monaco sulla folla da un monaco nel numero di 100 pezzi. Chiunque riesca ad appropriarsene si
 

3/ Omizutori-matsuri
Nara, dall’1 al 14 marzo Durante la Festa di Omizutori-matsuri si attinge dall’acqua sacra del Tempio di Todai-ji di Nara. Il rito solenne effettuato alla luce tremolante di torce di pino raggiunge il culmine durante la notte del 12.
http://www.japan-talk.com/jt/new/nara-omizutori-festival

 
4/ Hina-matsuri Giappone, 3 marzo In Giappone, ogni anno si prega per la salute, la felicità e la crescita delle proprie figlie femmine, festeggiando così Hina Matsuri, letteralmente la Festa delle Bambole. La tradizione vuole che durante questa giornata vengano esposte in casa delle particolari bambole chiamate hina ningyo, tramandate di generazione in generazione ed esposte solo in questo giorno speciale.https://it.wikipedia.org/wiki/Hinamatsuri
5/ Sagicho -matsuri Shiga, 12-13 marzo Uno dei festival più eccentrici del Giappone, durante il quale si bruciano elaborate decorazioni realizzate a mano e folle di persone abbigliate in modo stravagante e variopinta, ballano selvaggiamente. Il nome Sagicho si riferisce ai grandi carri allegorici preparati dai 13 quartieri della città. I carri, che di solito richiedono mesi per essere completati, sono costruiti con enormi torce di pino, canne di bambù intrecciati e decorati con carta rossa. http://www.jnto.go.jp/eng/location/spot/festival/sagicho.html
Informazioni per il trade:
1/ A partire da 26 marzo 2016 il nuovissimo Hokkaido Shinkansen collegherà Tokyo a Shin-Hakodate in sole 4 ore e 2 minuti contro le correnti 5 ore e 50 minuti, inclusi i cambi. L’Hokkaido, l’isola più a nord del Giappone, è destinazione ambita da chi ama la Natura incontaminata, gli spazi aperti e le attrazioni turistiche di centri più abitati come Sapporo, la capitale, e Hakodate. Quest’ultima in particolare è stata votata dai giapponesi migliore destinazione della regione, grazie al suo patrimonio architettonico storico, alle bellezze paesaggistiche, alla cucina. Imperdibile a Hakodate sono: la vista notturna della città dal Monte Hakodate; Yunokawa Onsen; il mercato mattutino, uno dei più vasti in Giappone; Goryokaku, il forte pentagonale; Bayside Red Brick District, una caratteristica area commerciale; il quartiere multietnico di Motomachi e Onuma Park,

 
caratterizzato da un vulcano attivo e da laghi punteggiato di isolette. Il prezzo del biglietto comprensivo di posto assegnato è di circa 177 Euro ma è incluso nel pacchetto del JR Pass.

2/ JNTO in collaborazione con Japan Airlines, British Airways e Finnair ha lanciato una tariffa promozionale a partire da 549 Euro tasse e supplementi inclusi. La tariffa è valida sulle prenotazioni effettuate entro l’8 marzo per partenze fino al 15 giugno 2016, su tutti i voli operati dalle 3 su citate compagnie aeree per voli dai principali aeroporti via Londra e Parigi per Tokyo Haneda, via Helsinki per Tokyo Narita, Nagoya, Osaka, e via Francoforte per Tokyo Narita.
3/ JAL ha lanciato la versione mobile in lingua inglese del sito, attraverso il quale è possibile scegliere e prenotare voli interni. Ai turisti stranieri è anche dedicata l’iniziativa ‘Japan Explorer Pass’, una tariffa flessibile e agevolata per tutti i voli interni. ‘Japan Explorer Pass’ offre la possibilità di viaggiare comodamente e a prezzi abbordabili all’interno del Giappone.
4/ Nuovo ufficio turistico a Ota: A soli 8 minuti dall’aeroporto di Haneda, il nuovo Ota City Tourist Information Center, situato all’interno di Keikyu Kamata Station, è stato inaugurato lo scorso dicembre. Accanto all’ufficio informazioni, ricco di materiale divulgativo turistico dagli hotel ai ristoranti, dagli eventi ai mezzi di trasporti, anche un negozio di tipici souvenir. Inoltre, il centro d’informazioni turistiche di Ota offre anche gratuitamente brevi workshop dai più svariati soggetti: origami, lezioni di lingua giapponese base e molto altro, per i quali non è necessaria la prenotazione. È richiesta invece, un piccolo contributo economico per altre proposte come lezioni su come indossare un kimono, di ikebana e sulla tradizionale cerimonia del tè! Per prenotare: www.tokyoactivity.com
5/ Durante l’appena conclusasi edizione 2016 della Borsa Internazionale del Turismo a Milano, JNTO presente con uno stand di 100 metri quadri e 13 co-espositori, ha lanciato la nuova versione in lingua italiana della rivista ZOOM GIAPPONE, già distribuita in Francia e in Inghilterra. Il primo numero è stato dedicato al 150esimo anniversario dei rapporti diplomatici tra Italia e Giappone: ad aprire il primo numero del magazine il saluto dell’Ambasciatore giapponese, seguito da approfondimenti interessanti rispetto alle celebrazioni e agli eventi che si terranno in entrambi i paesi durante tutto il 2016, ma anche articoli più generici legati alla cultura, alla cucina e al viaggiare nella terra del Sol Levante. Il calendario delle manifestazioni è consultabile al sito dell’Ambasciata: www.it.emb-japan.go.jp/150/it/2016.html
6/ Nuove aperture nell’hôtellerie giapponese. In Giappone l’offerta di hotel si amplia con queste inaugurazioni di nuove strutture aperte tra fine 2015 o che apriranno nel corso del 2016:
- Il primo glamping hotel del Giappone, Hoshinoya Fuji, del gruppo Hoshino Resorts ha inaugurato il 30 ottobre 2015
- Gli appartamenti Oakwood Premier Tokyo hanno inaugurato lo scorso gennaio
-A Okinawa la prossima primavera aprirà Kafuu Resort Fuchaku
- Amanemu, primo brand di resort termali di lusso verrà inaugurato a primavera 2016
- Uza Terrace Beach Club Villas aprirà questo 18 March 2016 a Yomitan – Okinawa (sito non disponibile in lingua inglese)
- La seconda proprietà di Four Seasons in Giappone, apre a Kyoto
- Hotel Gracery apre una nuova struttura a Naha, Okinawa il 7 aprile 2016, a Kyoto il prossimo autunno
- Hotel Sunroute Osaka Namba – Aprile 2016 (sito non disponibile in lingua inglese)
- Tokyo Disney Celebration Hotel aprirà in giugno 2016
- Sheraton Okinawa Sun Marina Resort riaprirà dopo i lavori di riammodernamento a giugno 2016 a Onna – Okinawa
 
The Prince Gallery TOKYO KIOICHO aprirà quest’estate a Tokyo
- Hoshino Resorts aprirà un ryokan deluxe, Hoshinoya Tokyo, luglio 2016
- Magachabaru aprirà a Nakijin - Okinawa il 31 luglio 2016 (sito non disponibile in lingua inglese)
- Shiba Park Hotel 151 inaugura la prossima estate (sito non ancora attivo)
- Spring Airlines aprirà 20 nuovi hotel "SpringSunny" in differenti città del Giappone
- 'Aya Niseko' hotel per sciatori apre a Niseko - Hokkaido a dicembre 2016

Commenti