'Mai più schiavi'. Pisapia e premio Nobel per la Pace Kailash Satyarthi a incontro in Sala Alessi Comunicazione.UfficioStampa@comune.milan Allegato 08/02/2016 [Mantieni il messaggio nella parte superiore della Posta in arrivo] Foto A: Comunicazione UfficioStampa Outlook.com Anteprima file 1 allegato (2002,1 KB) Fai clic per visualizzare le opzioni Visualizza presentazione (1) Scarica come file zip Salva in OneDrive ‘MAI PIÙ SCHIAVI’. PISAPIA E PREMIO NOBEL PER LA PACE KAILASH SATYARTHI A INCONTRO IN SALA ALESSI

Il Sindaco: “Milano sempre al fianco di chi lotta per la libertà”
Pisapia-Kailash Satyarthi

Milano, 8 febbraio 2016 – “L’incontro di oggi, in occasione della Giornata internazionale contro la tratta di persone, è un momento importante di riflessione su un tema sempre terribilmente attuale, una tragedia umana e sociale che colpisce milioni di bambini, donne e uomini. La schiavitù è un fenomeno tutt’altro che marginale e rappresenta il terzo business più redditizio per le mafie internazionali, dopo il traffico di droga e di armi. Parliamo di 21 milioni di persone in tutto il Mondo e di due milioni e mezzo di donne, uomini, adolescenti e bambini che ogni anno vengono privati della libertà”.
Lo ha affermato il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia intervenendo al convegno “Tratta e sfruttamento in Italia e nel mondo”, organizzato a Palazzo Marino nell’ambito di un programma di eventi dal titolo “Mai più schiavi” di Caritas Ambrosiana, Manitese e il Pime, con il patrocino del Comune di Milano. All’incontro era presente anche il premio Nobel per la Pace Kailash Satyarthi.
“Il Comune di Milano si è impegnato in questi anni, per quanto possibile, nel contrasto ad ogni forma di prevaricazione e sfruttamento, attraverso per esempio la lotta contro il racket della prostituzione e dell’accattonaggio, portata avanti dalla Polizia locale con operazioni che hanno sgominato bande di delinquenti. Ci siamo distinti anche per quel che riguarda l’accoglienza a migliaia di profughi transitati negli ultimi due anni dalla nostra città: dall’ottobre del 2013 all’ottobre 2015, Milano ha offerto assistenza e ricovero a 84.500 persone, di cui quasi 17mila bambini”, ha proseguito il Sindaco.
“Milano con la sua storia di città libera, tollerante e solidale è e continuerà ad essere al fianco delle organizzazioni che affrontano ogni giorno questa battaglia di libertà, umanità e giustizia”, ha concluso il Sindaco Pisapia. 

Commenti

Eventi News 24 - Notizie online