EARTH HOUR. PALAZZO MARINO ADERISCE ALL'INIZIATIVA DI WWF



Domani dalle ore 20:30 alle 21:30 saranno spente le luci della facciata sud del Castello Sforzesco
Milano, 18 marzo 2016 - Tutto il mondo al buio per un'ora. Domani, sabato 19 marzo, torna “Earth Hour”, la più grande mobilitazione globale, promossa dal WWF, per sensibilizzare i cittadini e renderli protagonisti della lotta al cambiamento climatico. Anche il Comune di Milano aderisce all’iniziativa, grazie alla preziosa collaborazione con A2a, spegnendo simbolicamente le luci della facciata sud del Castello Sforzesco dalle ore 20.30 alle 21.30. In contemporanea, attraverso i fusi orari di tutti i continenti, cittadini, aziende e amministrazioni sono invitati partecipare alla mobilitazione e a spegnere la luce. 
Arrivato alla sua decima edizione, “Earth Hour” è diventato un appuntamento mondiale in grado di coinvolgere e informare milioni di persone sui rischi per il futuro degli ecosistemi e delle biodiversità del nostro pianeta. Quest’anno il messaggio richiamerà l’attenzione sulla situazione climatica sempre più allarmante, confermata  con sempre maggiore evidenza da una mole impressionante di dati scientifici. Il 2015, tra l'altro,  è stato di gran lunga l’anno più caldo osservato da quando vengono registrate le temperature (1880). Il riscaldamento globale si è intensificato in maniera preoccupante negli ultimi 35 anni, con 15 dei 16 anni più caldi registrati a partire dal 2001. 
"Per il clima, spegni le luci e accendi il cambiamento è lo slogan scelto dal Wwf per ricordarci che tutti insieme possiamo essere protagonisti di questa battaglia - sottolinea l'assessore all'Ambiente Pierfrancesco Maran -. La forza di questa mobilitazione è proprio quella di farci sentire uniti, in tutto il mondo, da un obiettivo comune. Ringrazio quindi A2a per la collaborazione e invito tutti i milanesi, che sono sempre più attenti alle tematiche ambientali, a spegnere le luci, non solo per un'ora sabato, ma ogni volta che lo ritengono possibile, a scegliere i mezzi pubblici o in condivisione per i propri spostamento, a continuare a impegnarsi nella raccolta differenziata. I piccoli gesti quotidiani possono fare la differenza". 
L'Amministrazione in questi anni ha scelto la strada della sostenibilità e del rispetto dell'ambiente: dalla sostituzione integrale dell'illuminazione pubblica con luci a led allo sviluppo della raccolta differenziata con l'introduzione dell'umido, da Area C, che ha evitato in 4 anni 34 milioni di transiti di auto nel centro città, ai 7.000 mezzi i condivisione, tra cui bici e auto elettriche, che hanno contribuito a ridurre considerevolmente il numero di auto immatricolate in città, dal potenziamento dei mezzi pubblici con la realizzazione di una nuova metropolitana e l'inizio dei lavori della M4 all'aumento delle Zone 30 e delle aree pedonali, fino al potenziamento del teleriscaldamento, che oggi vede allacciati oltre 40 edifici pubblici e oltre 100mila appartamenti. Aderendo alla giornata di sabato, il Comune di Milano ribadisce il proprio impegno nel promuovere il risparmio energetico, invitando tutti i milanesi a spegnere la luce e a partecipare a questa battaglia globale. 

Commenti