BOURG-EN-BRESSE - Curiosità Storiche del Rinascimento #FranceFR

Fotografia Crediti : Ufficio del Turismo di Bourg-en-Bresse, FX Driant, Daniel Gillet MRB, Studiovision
Fra Borgogna, Ginevra e Lione, fra Annecy e il Beaujolais, sulla strada di Puy-en-Velay e di Paray-le-Monial: Bourg-en-Bresseè la porta d’accesso in Francia e una base ideale per scoperte tutt’intorno!
CULTURA E PATRIMONIO
Un capolavoro del gotico flamboyant: il monastero reale di Brou, fatto costruire all’alba del Rinascimento da Margherita
d’Austria per celebrare l’amore per il suo defunto marito, Filippo il Bello, duca di Savoia. Sarete affascinati dall’esuberanza
e la finezza della sua architettura. Da scoprire: il polittico « Sept Joies de la Vierge », le vetrate istoriate, senza dimenticare
le splendide tombe, tre chiostri, un museo di Belle Arti e le mostre temporanee. Dalla galleria al jubé, uno dei pochissimi
ancora esistenti in Francia, potrete godere di una vista eccezionale sul coro e le tombe. Non a caso è stato dichiarato
monumento preferito dai Francesi nel 2014. Ogni estate il festival À la folie… pas du tout, valorizza il sito con concerti e
letture. Concerti del Festival di musica barocca d’Ambronay, sono ospitati qui in settembre. www.ambronay.com
Altri siti meritano una deviazione:
- I quartieri antichi di Bourg-en-Bresse e la storica farmacia
Da non perdere le case a graticcio del XV e XVI secolo, le facciate in pietra del ‘700 ornate di balconi in ferro battuto, vestigia
celtiche, il portico gotico dello storico convento dei Domenicani, la co-cattedrale di Notre-Dame con la leggenda della Vergine
Nera, e una sosta d’obbligo nell’antica farmacia, fra le meglio conservate ancora aperte alle visite.
- Le fattorie dai camini saraceni
Costruite a graticcio, la loro particolarità sono i misteriosi « camini saraceni » , una trentina. Molte sono aperte alle visite come
ecomusei e raccontano la vita nella Bresse, la gastronomia, la scuola di una volta, i costumi e i gioielli tipici, l’agricoltura.
- L’abbazia benedettina di Ambronay: famosa per il Festival di musica barocca, racconta mille anni di storia. Fondata all’epoca
di Carlomagno, propone un percorso di visita eccezionale, dal chiostro gotico alle torri all’abbaziale.
- Ars-sur-Formans, il villaggio del Saint-Curé d’Ars: da vedere la basilica restaurata, la chiesa sotterranea, la cappella del coro,
la casa del curato, in un percorso fra la storia e il personaggio di Jean-Marie Vianney.
- Pérouges : una città medievale nel cuore della Dombes: antiche case di pietra e stradine di pavè in questa storica cittadina
di artigiani e mercanti, uno dei Più bei villaggi di Francia
LA GASTRONOMIA
Protagonista assoluto il pollo della Bresse! L’unico al mondo a vantare
una denominazione d’origine protetta, da gustare con panna e burro
della Bresse e un bicchiere di chardonnay doc del Bugey (e si possono
visitare anche gli allevamenti, una novità). Poi le quenelles, il formaggio
Comté, la tarte bressan... siete nel regno del grande chef Georges Blanc,
una tappa gastronomica d’obbligo sulla strada delle vacanze!
www.georgesblanc.com

___________ APPUNTAMENTI a BOURG-EN-BRESSE
Da giugno a settembre: Illuminazione speciale della
facciata del Monastero Reale di Brou, a cura di Gilbert
Coudène, uno dei grandi artisti della Festa delle luci di
Lione.
Luglio 2016: Spettacolo son & lumière storico nello
scenario della Ferme du Sougey, tipica fattoria della
Bresse vicino a Bourg-en-Bresse , per rivivere la vita di
un villaggio nella prima guerra mondiale
16-17-18 luglio: Il Tour de France a Bourg-en-Bresse
Arrivo al parco degli uccelli di Villars-les-Dombes il 16 luglio, tappa fra Bourg-en-Bresse e la vetta del Grand Colombier, e
partenza da Moirans en Montagne, nel Jura, a un’ora da Bourg-en-Bresse.
L’Auberge bressane di Buellas, un nuovo hotel di charme. Alle porte di Bourg-en-Bresse, un nuovo hotel con piscina,
spa, ristorante tradizionale e gastronomico. www.auberge-buellas.com
Le novità del Parco degli Uccelli: in una riserva naturale di 380 ettari, con oltre 2500 uccelli e 400 specie da tutti i
continenti, è uno dei più grandi parchi ornitologici d’Europa. Nel 2016 nuovi spazi: una torre voliera, panoramica sulla
Dombes, un nuovo bush australiano, un percorso di visita più ampio. E una nuova programmazione del Festival Les
Musicales, che si tiene qui ogni anno a inizio luglio. www.parcdesoiseaux.com

www.bourgenbressetourisme.fr
www.france.fr 

Commenti

  1. vi ringraziamo per la presentazione del nostro hotel - ristorante nel cuore della Bresse. Auberge Bressane de Buellas

    RispondiElimina

Posta un commento

Thanks for your collaboration!