IN ALSAZIA GRANDI MOSTRE E UN HOTEL-MUSEO #FranceFR

GRANDI MOSTRE AL MUSEO UNTERLINDEN
Salle dart moderne (1930 - 1960) - Musée Unterlinden   Ruedi Walti
L’ampliamento del Museo Unterlinden di Colmar lo pone oggi a livello dei più grandi musei internazionali. I
lavori, per una spesa globale di 43 917 000 €, hanno permesso di raddoppiare la superficie espositiva, di recuperare
l’ex convento dei Domenicani e di creare uno spazio contemporaneo, sotto la direzione dello studio
d’architettura di fama internazionale HERZOG & de MEURON.
Oltre alle opere del Medio Evo e del Rinascimento apprezzate in tutto il mondo, fra cui il polittico di Issenheim
di Matthias Grünewald e Nicolas de Haguenau (1512-1516), le collezioni comprendono in particolare disegni,
incisioni, fotografie, dipinti, sculture, e una collezione di arte moderna anche inizia negli anni ’60 del 900. Gli
ex Bagni Municipali diventano uno spazio eventi per manifestazioni del museo ed eventi privati.
La mostra inaugurale, «Agir et contempler. Le cloître et la performance» allestita dagli architetti Pierre Meuron
e Jacques Herzog, e Jean-François Chevrier, storico dell’arte, illustra la bipolarità, azione e contemplazione,
nella storia delle arti in Europa dal XV secolo ai giorni nostri. Dal tempo dei chiostri all’ epoca degli schermi
digitali!
23 gennaio - 20 giugno 2016
La mostra successiva, Otto Dix et le Retable d’Issenheim renderà omaggio al famoso pittore tedesco Otto Dix
(1889-1969) con oltre 100 opere. Consentirà di capire come Otto Dix si è ispirato al capolavoro dipinto da
Grünewald, Il polittico d’Issenheim, che non ha mai smesso di influenzare la sua opera.
8 ottobre 2016 – 30 gennaio 2017
www.musee-unterlinden.com
LALIQUE, ARTISTA VISTIONARIO
A Wingen-sur-Moder, l’hotel di lusso Villa Lalique rende omaggio all’eredità quasi centenaria legata a
quell’artista visionario che è stato René Lalique. Il restyling della Villa è stato affidato a due architetti di
interni, Lady Tina Green e Pietro Mingarelli, che hanno contrassegnato le sei suites con l’impronta geniale
e luminosa di Lalique. L’edificio del ristorante gastronomico firmato da Mario Botta è decisamente innovativo,
con i quattro lati in vetro e il tetto-vegetale. Officia Jean-Georges Klein lo Chef tre stelle Michelin
dell’Arnsbourg. Per completare la ricchezza della carta, anche una delle più belle cantine d’Europa: non
meno di 12 000 bottiglie sotto la sorveglianza attenta di Romain Iltis, eletto “meilleur ouvrier de France”
(miglior artigiano di Francia) nel 2015.
www.villarenelalique.com
BOTERO AL MUSEO WÜRTH
Il Museo Würth di Erstein, nel Basso Reno, presenta dal 21 settembre al 15 maggio 2016, una ricca selezione
di opere del pittore e scultore Fernando Botero. Le opere, provenienti dalla collezione Würth e
dall’atelier dell’artista, coprono un periodo che va dagli anni 60 a oggi.
La mostra affronta le tematiche care all’artista: la tauromachia, il circo, l’America Latina, la natura morta
e rimandi alla storia dell’arte. In tutte le opere il comico e la satira si affiancano ad atmosfere di tristezza.
L’apparente serenità che appare è fragile e spesso esplicita un significato sociale e culturale.
www.musee-wurth.fr
Per saperne di più: www.alsace.com
www.france.fr

Commenti

Eventi News 24 - Notizie online