wikiclassica.mo della Fondazione Teatro Comunale di Modena si terrà domenica 24 gennaio alle ore 16

WIKICLASSICA.MO, UTLIMO APPUNTAMENTO.

MARIA PERROTTA E IL QUARTETTO MIRUS  

 


L’ultimo appuntamento della rassegna wikiclassica.mo della Fondazione Teatro Comunale di Modena si terrà domenica 24 gennaio alle ore 16 in collaborazione con la Gioventù Musicale di Modena. Il concerto rappresenta il debutto della collaborazione fra una delle pianiste italiane più note, Maria Perrotta, e il Quartetto Mirus, considerato uno dei migliori quartetti italiani i cui componenti (Federica Vignoni e Massimiliano Canneto al violino, Riccardo Savinelli alla viola e Luca Bacelli al violoncello) sono tutti stati chiamati a far parte dell'Orchestra Mozart fondata da Claudio Abbado. Dopo Modena, il concerto, ritenuto di rilievo nazionale, verrà presentato al Palazzo del Quirinale a Roma (il 31 gennaio alle 11,50) e verrà trasmesso in diretta da Radiotre per la serie “I Concerti del Quirinale”.
Il programma, che secondo la consuetudine di wikiclassica affiancherà alle esecuzioni dei brani il commento dei musicisti coinvolti, si aprirà con un quartetto di Thomas Adès, compositore inglese (classe 1974) di fama mondiale, che è stato presentato per la prima volta alla Carnegie Hall di New York nel 2011. Il brano, in quattro tempi dal titolo Crepuscolo, Rugiada mattutina, Giorni e La venticinquesima ora, è fra i più suggestivi i accattivanti del repertorio dei nostri giorni.
La seconda parte del concerto prevede l’esecuzione del Quintetto in sol minore op. 57 per pianoforte e archi di Shostakovich, autore fra i protagonisti del modernismo russo e fra i più importanti del Novecento musicale. Il brano nacque nel 1940 su commissione del moscovita Quartetto Beethoven che lo eseguì con il compositore stesso al pianoforte. Il risultato fu un immenso successo che procurò a Shostakovich il Premio Stalin oltre a un enorme riconoscimento in denaro di centomila rubli, spesso citata come la più grande somma mai procurata da un brano musicale da camera. Relativamente precoce nel catalogo del compositore, l’opera è rimasta uno dei quintetti più noti ed eseguiti del repertorio.
Costituitosi nel settembre 2008, il Quartetto Mirus ha debuttato al Bologna Festival nel 2009 nella sezione “Nuovi talenti”, riscontrando grande successo di pubblico e critica. Da quel momento ha tenuto esecuzioni presso numerose istituzioni italiane ed estere, quali la Società dei Concerti di Milano, i SolistenKonzerte di Costanza, la Hochschule “Hanns Eisler” di Berlino, il Festspiele Mesklenbourg-Verpommern. Dopo essersi affermata in importanti concorsi internazionali, fra i quali il Concorso J. S. Bach di Saarbrücken (2004), Maria Perrotta, oggi residente a Parigi, si è imposta all’attenzione del pubblico internazionale effettuando concerti nei maggiori centri europei e registrando per prestigiose etichette discografiche. Nel 2013 la Decca ha pubblicato un cd con la sua registrazione dal vivo delle tre ultime Sonate di Beethoven. Fra i prossimi impegni figurano concerti con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino, l’Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano e l’Orchestra della Toscana.

Commenti

Eventi News 24 - Notizie online