Partecipate ad un favoloso GAY BALL al Mardis Gras di NEW ORLEANS !

Mardis Gras è iniziato a New Orleans, Louisiana ed oggi stesso 22 Gennaio 2016 si svolge uno dei
più bei balli LGBT: il Mustic Kreve of Satyricon. La comunità LGBT di New Orleans ha da tempo uno stretto legame con il Carnevale. Il Carnevale si associa spesso alle parate, ai balconi del French Quarter ed alle collanine colorate. Ma tutto questo è solo l’immagine esteriore. Nella sua storia questa festività ha profonde tradizioni: il Martedì Grasso – FAT TUESDAY – era l’unico giorno dell’anno in Louisiana, durante il quale agli uomini era consentito vestirsi da donna e viceversa. Immaginate la cultura LGBT senza il travestimento, anche durante Halloween:  scialba, no? Ed era anche l’unico giorno dell’anno quando i gay e le lesbiche potevano socializzare in gruppo, pubblicamente o privatamente. La comunità LGBT approfittò di questa apertura alla libertà per cominciare a vivere più apertamente negli altri 364 giorni dell’anno, sfidando le leggi ingiuste e le convenzioni sociali. I primi a farlo fu una band piccola di gay che si riunirono nel 1958 chiamandosi KREWE OF YUGA. Il Carnevale di New Orleans ruota attorno alle KREVES – club sociali che organizzano e sponsorizzano la grandi parate, organizzano progetti nella comunità e nei quartieri durante tutto l’anno e celebrano la stagione con un ballo “decadente”. Fraternità, comunità di donne, associazioni commerciali si uniscono per il Carnevale. E’ più di un ballo: smoking, guanti, piumaggi, celebrità, costumi, danze e festeggiamenti fino alle ore piccole…  I soci del Krewe of Yuga inviarono inviti al party, dando appuntamento in una casa privata nell’Uptown e riuscendo così a  realizzare qualcosa che nessun altro gruppo LGBT in America aveva mai fatto: organizzare un social club ed ospitare una soiree gay! I gay di New Orleans  socializzarono in massa. La celebrazione YUGA continuò, tanto che un paio d’anni dopo debuttò un’altra krewe: KREVE OF PETRONIUS, che tenne il suo ballo nel 1961 in una nursery school nella periferia del quartiere Matairie. L’evento si svolse al meglio, benché qualcuno poi decidesse di segnalare il tutto alla polizia tanto che il ballo YUGA fu interrotto, proprio perché attirò una folla di gay e lesbiche, creando panico e portando all’arresto 98 membri i cui nomi furono pubblicati su un giornale il giorno successivo. L’accusa si limitò al  “disturbo della quiete pubblica”, molto meno  grave che “crimini contro la natura”. Molti credono che le mogli dei potenti di New Orleans si avvicinarono a numerosi soci importanti delle krewe, parrucchieri e costumisti, tanto da riuscire  convincere i propri mariti a far sbollire le animosità.

Ben presto le krewe gay proliferarono; nel 1969 i biglietti per partecipare ai loro balli venivano presi  ruba, anche tra il pubblico etero, incluso il sindaco della città che di norma partecipava a raduni più tradizionali. Oggi le krewe sono una parte importante nella cultura LGBT di New Orleans. I costumi sono ancor più meravigliosi e sgargianti, le produzioni dei balli viepiù elaborate. La passione nel celebrare storia e tradizione – anche quella andata perduta – risiede nelle sei krewes che ospitano ancora fastosi balli e nelle più piccole LGBT krewes che organizzano ogni sorta si feste del Carnevale. Se volete partecipare al carnevale LGBT di New Orleans siete fortunati poiché i balli sono aperti al pubblico: basta fornirsi di uno smoking e di piumaggi prima di recarsi nella Crescent City! Il costume dell’audience può essere formale, contrariamente alle stravaganze dei costumi della krewe.  Segnatevi in agenda le date dei Balli LGBT 2016: 30 Gennaio, KREWE of AMON-RA’S 51st ANNIVERSARY BALL – e KREWE Of PETRONIUS 55th ANNIVERSARY BALL, Gay, Glizt and Glamour – 6 Febbraio: KREWE of AEMENIUS 48th ANNIVERSARY BALL, Beauty and The Beast – 7 Febbraio: LORDS of LEATHER 33rd ANNIVERSARY BALL.


Info: TravelSouthUSA ITALIA

Commenti