Filarmonica della Scala: Calendario Febbraio e Marzo 2016

Calendario concerti Febbraio e Marzo
Harding┬®Silvia Lelli





Lunedì, 8 febbraio 2016, ore 20


Jakub Hrůša 
Marc-André Hamelin, pianoforte

Brahms Concerto per pianoforte n. 1 

Dvořák Sinfonia n. 8



La Filarmonica della Scala prosegue nell’impegno di sostenere e promuovere interessanti giovani solisti e direttori del panorama internazionale, presentandoli accanto ai più conosciuti e prestigiosi maestri. Il percorso che ha portato al debutto scaligero di direttori di fama quali Gergiev, Chung, Bichkov, e più recentemente Daniel Harding e Gustavo Dudamel, quest’anno porta sul podio Jakub Hrůša, trentenne direttore ceco già Direttore Musicale della Prague Philharmonia e Direttore Principale Ospite della Tokyo Metropolitan Symphony Orchestra. Debutta al pianoforte Marc-André Hamelin, pianista canadese dalla tecnica straordinaria e acclamato dal pubblico per il suo virtuosismo trascendentale. In programma il Concerto per pianoforte n. 1 di Brahms e la Sinfonia n. 8 di Antonín Dvořák.



Lunedì, 15 febbraio 2016, ore 20


Daniel Harding 
Leonidas Kavakos, violino

Bartok Concerto n. 2 per violino 

J. Strauss Die Fledermaus, Ouverture 

J. Strauss Ritter Pásmán, Czardas 

R. Strauss Der Rosenkavalier, Suite 



Tra i direttori “di famiglia” della Filarmonica c’è Daniel Harding, la cui collaborazione con l’orchestra dura dal 2006. Il direttore inglese sarà impegnato il 15 febbraio 2016 in un luminoso programma con musiche di Johann Strauss, l’Ouverture da Die Fledermaus e Czardas da Ritter Pásmán, e Richard Strauss, Suite da Der Rosenkavalier. Con Harding torna al Piermarini il violinista Leonidas Kavakos, ascoltato nelle ultime stagioni con Chailly e i Wiener nel 2014 e con Gergiev e la Filarmonica nel 2013, che apre il programma con il Secondo concerto di Béla Bartók. 







Lunedì, 7 marzo 2016, ore 20


Daniele Gatti



Schönberg Verhklärte Nacht

R. Strauss Tod und Verklärung

Wagner Vorspiel und Isoldes Liebestod



Anche Daniele Gatti è tra i Maestri che dirigono regolarmente la Filarmonica della Scala durante la stagione di concerti, oltre che in tournée. Direttore dal vasto repertorio, Gatti è di casa al Teatro alla Scala anche per la direzione d’opera dove sarà ancora una volta in ottobre per Falstaff, dopo aver diretto due inaugurazioni di stagione. Acclamato dal pubblico lo scorso aprile per un affascinante programma che includeva Eine Faust-Ouvertüre di Wagner, il raro Orpheus di Liszt e la Sinfonia n. 2 di Schumann, Daniele Gatti sarà di nuovo sul podio della Filarmonica con un programma notturno e intimista che comprende Verhklärte Nacht di Schönberg, Tod und Werklärung di Richard Strauss e Vorpiel und Isoldes Liebestod di Wagner.





Lunedì, 14 marzo 2016, ore 20


Budapest Festival Orchestra
Chor des Bayerischen Rundfunks
Coro voci bianche dell’Accademia Teatro alla Scala
Ivan Fischer
Gerhild Romberger, contralto

Mahler Sinfonia n. 3



L’orchestra ospite della stagione 2015/2016 è la Budapest Festival Orchestra, impegnata nell’esecuzione della Terza Sinfonia di Mahler con il Chor des Bayerischen Rundfunks e il Coro di voci bianche dell’Accademia del Teatro alla Scala. Sul podio il direttore Ivan Fischer, ospite per la prima volta in stagione.



Informazioni
I biglietti sono in vendita sul sito www.geticket.it a partire da un mese prima del concerto.
Eventuali rimanenze saranno in vendita a partire dal giovedì precedente il concerto presso l’Associazione Orchestra Filarmonica della Scala, Piazza Diaz, 6, dalle ore 10.00 alle ore 17.00 fino ad esaurimento.
Prezzi: Posto unico Platea € 105,00; Palco € 85,00/65,00; I Galleria € 25,00; II Galleria € 15,00; Ingressi € 5,00.






Commenti

Eventi News 24 - Notizie online