Fabbrica del Vapore. In mostra fino al 10 gennaio 2016 i talenti della Biennale giovani



Bisconti: “Occasione per visitare un luogo unico di Milano che vogliamo sempre più valorizzare come punto di incontro per i giovani di tutta Europa”

Milano, 3 dicembre 2015 – Si inaugura oggi alla Fabbrica del Vapore la mostra ‘Through the Barricades‘, un’esposizione di opere firmate da artisti emergenti, realizzata grazie alla collaborazione tra Comune di Milano e l’associazione internazionale BJCEM.
La mostra celebra i primi trent’anni della Biennale dei giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo e resterà aperta, con accesso libero e gratuito, fino al 10 gennaio 2016.

“La Fabbrica del Vapore – dichiara l’assessora al Tempo Libero Chiara Bisconti –  è un luogo unico della nostra città, uno spazio dove già oggi la creatività giovanile ha modo di confrontarsi con il mondo, di crescere. Ecco perché è particolarmente significativo che un’iniziativa come la Biennale dei giovani artisti si svolga qui: per creare nuovi momenti di scambio e incontro in un contesto nato con questa vocazione e che vogliamo sempre più valorizzare”.

L’esposizione presenta oltre venti opere dei maggiori talenti emersi dalla partecipazione alle 16 edizioni della Biennale svoltesi dal 1985 ad oggi, nell’ambito delle arti visive, dal collettivo Irwin a Grazia Toderi, da Miltos Manetas a Vanessa Beecroft, da Tobias Putrih a Damir Oèko ad altri.
Il titolo della rassegna, Through the Barricades, riprende quello di un famoso brano degli Spandau Ballet, uno dei gruppi di culto degli anni ’80. E proprio in quel decennio che ebbe inizio l’avventura di BJCEM, con Tendencias, una rassegna organizzata nel 1984 a Barcellona.

“Quel decennio - ricorda Andrea Bruciati, curatore della mostra - caratterizzato da incoscienza, slancio anarchico e ottimismo, trovava nell’apertura delle frontiere attraverso la creatività uno dei suoi punti strutturali e originali di forza. Uno sguardo orizzontale rivolto a tutti i media che concorrevano per la prima volta a formare una piattaforma trasversale, dove utopisticamente si affermava la volontà di ripartire dalla costruzione di una nuova società attraverso le sue dinamiche positive e pulsionali che animavano quelle generazioni per l’abbattimento di ogni qualsivoglia barriera”.

Con Through the Barricades si vuole evidenziare lo spirito, improntato alla ricerca e alla sperimentazione, supportato dalla Biennale negli ultimi 30 anni, attraverso alcuni dei più luminosi talenti, emersi dalle partecipazioni per le arti visive di queste 16 edizioni.

L’Associazione Internazionale BJCEM - Biennale des jeunes créateurs de l’Europe et de la Méditerranée, è un network internazionale composto da 58 membri e partner provenienti da 17 Paesi dell’Europa e del Mediterraneo. BJCEM, con il suo lavoro, intende promuovere e valorizzare il dialogo interculturale, la ricerca artistica contemporanea nei diversi linguaggi espressivi, offrire sostegno alla creatività giovanile, alla mobilità e all’incontro tra i giovani artisti delle diverse Rive del Mediterraneo, facilitando al contempo la crescita sostenibile e pacifica dei popoli e delle culture euro-mediterranee e potenziando la cultura quale motore di sviluppo dei territori.

Per informazioni: tel. 011 19 504 733; bjcem.aisbl@gmail.com; www.bjcem.org

Commenti

Eventi News 24 - Notizie online